notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Un presidente italiano per la Svizzera. 24 anni dopo Flavio Cotti, il parlamento elvetico ha nominato alla prestigiosa carica Ignazio Cassis. Già Ministro degli Esteri ed esponente del Partito Liberale Radicale, Cassis ha una formazione politica di centrodestra.

Una scelta che era comunque attesa e non suscita quindi sorprese. La Svizzera ha un governo che ruota attorno al Consiglio Federale, un caso unico di governo direttoriale. Infatti non ci sono un capo dello Stato e un capo del governo nel senso stretto del termine. Il ruolo di presidente che Cassis assumerà a partire dal 1° gennaio è piuttosto un primus inter pares, che viene periodicamente scelto alternando i sette consiglieri federali.

Chi è Ignazio Cassis

Nato a Sessa, un comune di 700 abitanti vicino a Lugano, nel 1961, Cassis è di origine italiana: suo padre, infatti, proveniva da Luino, sulla sponda lombarda del Lago Maggiore, mentre la madre era bergamasca.

Cittadino svizzero dall’età di 15 anni, ha studiato Medicina a Zurigo, specializzandosi in medicina interna e salute pubblica. Questo suo background si è rivelato comprensibilmente molto importante nel corso degli ultimi due anni di pandemia. È stato medico cantonale fino al 2008, e nel frattempo ha scalato i vertici del Partito Liberale Radicale nel Canton Ticino.

Nel 2017 è stato eletto come membro del Consiglio Federale, rinunciando così alla cittadinanza italiana: si tratta solamente dell’ottavo consigliere federale proveniente dal Canton Ticino, nei 173 anni di esistenza di questa istituzione. Con la sua attuale nomina a presidente, Ignazio Cassis diventerà il quinto ticinese della storia a rivestire questa carica.

Gli obiettivi politici

“Saremo più forti e uniti che mai” ha detto Cassis, alludendo, secondo quanto riferito dall’Ansa, alle recenti polemiche interne sulla gestione della pandemia: in Svizzera, la percentuale dei vaccinati con entrambe le dosi è pari al 66%.

Ma nell’ultimo periodo il nuovo presidente è stato anche al centro di altre critiche. In particolare per il suo lavoro come Ministro degli Esteri e nello specifico per lo stop dei colloqui per un rapporto collaborativo con l’Unione Europea. Non ci lasceremo mettere sotto pressione dall’UE ha dichiarato a metà novembre alle testate del gruppo Tamedia.

Eletto con 156 voti su 197, Ignazio Cassis rivestirà la carica presidenziale della Confederazione elvetica per tutto il 2022, sostituendo così il Ministro dell’Economia Guy Parmelin. A fargli da vice sarà Alain Berset, che riveste già la carica di Ministro della Salute.

Fonte fotografia in evidenza: Fonte Twitter @ignaziocassis

Un italiano, Ignazio Cassis, guiderà la Svizzera dopo 24 anni ultima modifica: 2021-12-09T15:36:36+01:00 da Claudio Cafarelli

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x