notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Luciano Pavarotti il 12 ottobre 2019, avrebbe compiuto 84 anni. Come non ricordare uno dei più grandi tenori del mondo nel giorno del suo compleanno? Dopo aver celebrato Andrea Bocelli, ecco che noi di italiani.it siamo di nuovo qui a parlare di musica lirica, di successi internazionali, di voci uniche nel mondo che lasciano il segno, anche oltre la morte.

Luciano Pavarotti sul palco saluta il pubblico

Ed è così che vogliamo festeggiare Big Luciano, con un augurio capace di oltrepassare i confini terreni.

Luciano Pavarotti e “La Bohème”

Con la sua voce ha incantato il mondo e continua a farlo anche ora che non c’è più. Luciano Pavarotti, star internazionale dal talento indiscutibile, regala emozioni anche a distanza di anni dalla sua scomparsa avvenuta nel 2007 e, ripercorrendo la sua storia, non si può nascondere l’ammirazione per una vita dedicata al canto che ha saputo imporsi nel panorama mondiale partendo dal teatro fino a raggiungere palchi di tutto il mondo.

foto in bianco e nero Luciano Pavarotti al suo esordio
Un giovane Luciano Pavarotti in una delle sue prime esibizioni

La musica era già parte di lui sin da piccolo, quando con curiosità seguiva la passione del padre, allora membro della corale della sua città natale, Modena. Cominciò presto gli studi di canto, per coltivare quella passione che il tempo aveva reso sempre più forte. Conobbe due grandi maestri nel suo cammino, Arrigo Pola e Ettore Campogalliani, e con loro partì la sua avventura come tenore. C’è un’opera che segnò il suo grande debutto e che poi lo ha accompagnato nelle più importanti fasi del suo successo. Si tratta di “La Bohème” di Giacomo Puccini, che interpretò per la prima volta nel 1961.

foto in bianco e nero di Luciano Pavarotti sorridente

Da quel momento per lui ebbe inzio una carriera fatta solo di notorietà e applausi, acclamato dapprima solo in Italia e poi in tutto il mondo, per le sue qualità canore così eccelse che lo elessero a pieno titolo uno dei più grandi tenori mai esistiti. Dai teatri più importanti, come La Scala, ai palchi e ai parchi: Luciano Pavarotti riusciva ad attirare a sé milioni di persone per ogni concerto, tra cui anche molte celebrità che erano onorate di duettare con lui.

Una stella intramontabile nel panorama mondiale

Il ricordo di Luciano Pavarotti è ancora vivissimo e viene costantemente ravvivato da eventi in suo onore che sono organizzati in occasione della sua scomparsa e del suo compleanno. Anche quest’anno non sono mancati infatti gli appuntamenti che gli rendono omaggio, cominciati a settembre per poi concludersi proprio in prossimità del suo 84esimo compleanno. Il 12 ottobre un caloroso abbraccio di auguri sarà espresso attraverso un grande concerto con protagonisti le giovani promesse della musica. I talenti che studiano nei corsi di alto perfezionamento insieme all’Orchestra Giovanile della via Emilia, formata dai musicisti dei conservatori di Piacenza, Parma, Reggio e Modena, si esibiranno in sua memoria.

Big Luciano in concerto
Luciano Pavarotti all’apice del suo successo che canta davanti al pubblico

Ma le iniziative che vogliono ricordarlo per sempre non finiscono qui. Sempre nel mese di ottobre, giorno 28, è prevista l’uscita di una pellicola cinematografica dal nome “Pavarotti”. Il film/documentario diretto da Ron Howard mostra filmati inediti e testimonianze del tenore, ripercorrendo le fasi della sua carriera e anche della sua vita, come marito, padre e amico. Un talento che si confonde con una vita vissuta a 360 gradi che lo ha portato in giro per il mondo, da umile cittadino a grande star. Quale miglior modo per augurargli buon compleanno?

In ricordo di Luciano Pavarotti nel giorno del suo compleanno… ultima modifica: 2019-10-12T09:00:23+02:00 da Cristina Fontanarosa

Commenti