notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Odino Faccia, il cantante italo-argentino candidato al Premio Nobel per la pace 2020 e ai Latin Grammy Awards 2020, è stato scelto dal produttore delle star Saga WhiteBlack per lanciare in tutto il mondo, attraverso un videoclip, un brano di Papa Francesco. “Luce nell’oscurità”, questo il titolo del testo scritto dal Pontefice e arrangiato dal compositore e produttore discografico colombiano, sarà interpretato dal cantante eletto dal Vaticano “Voce per la Pace nel mondo” e presidente della Fondazione “Red Voz por la Paz”, affiliata all’Onu, che promuove ovunque il tema della pace in vari campi (cultura, politica, religioni, imprese, media).

Odino Faccia che stringe la mano al Papa
Odino Faccia con Papa Francesco (Facebook)

Odino Faccia: il video sarà realizzato in Italia

Il videoclip sarà realizzato nel mese di luglio in Italia. Alla Porta Sacra di San Pietro e in altri luoghi simbolo della cristianità, il cantante lancerà messaggi di speranza, di unità, d’incontro, uguaglianza e amore, gli stessi contenuti nel testo del Papa. E proprio dall’Italia, Odino annuncerà l’inizio del tour mondiale dei concerti per la pace, a partire da agosto. Il cantante, amato in tutta l’America latina, è stato il primo artista pop al mondo a cantare davanti a Papa Francesco e all’emerito Benedetto XVI, in Piazza San Pietro. L’esibizione è avvenuta nel 2014, durante le celebrazioni per la canonizzazione di Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII.

Odino faccia nella Basilica di San Pietro
Il cantante nella Basilica di San Pietro

Odino Faccia e le sue origini italiane

Odino Faccia, che ha la missione di diffondere nel mondo i valori della pace attraverso i suoi concerti, nasce a Ensena (Messico) il 21 agosto 1974. Suo padre, Pasquale, originario di Assergi (L’Aquila), emigra in Argentina nel 1951, con la mamma e i fratelli. Anche sua madre, Maria Garritano, di Longobardi (Cosenza), raggiunge l’Argentina insieme alla sua famiglia. Qui i due si incontrano e si sposano. Odino, che ha tre fratelli: Sandra, Diana e Cesare, studia Relazioni pubbliche, e si laurea nel 2003, all’Università Nazionale di La Plata. Oggi, dopo il lungo periodo di riposo forzato, legato all’emergenza Coronavirus, è felice di poter ricominciare a lavorare per fare in modo che la sua voce raggiunga il mondo, continuando a portare ovunque un messaggio di pace e di unione fra i popoli. Lo abbiamo ascoltato per voi.

Odino Faccia durante un concerto
Odino, cosa si prova a collaborare con un grande produttore come Saga WitheBlack?

«Ne sono orgoglioso. Non capita tutti i giorni di ricevere un invito come questo da un produttore così talentuoso. WitheBlack lavora con grandi artisti come Shakira ed Enrique Iglesias, per citarne solo alcuni. Inoltre, mi fa enormemente piacere che il mio lavoro possa arrivare ovunque».

Quale messaggio racchiude il testo di Papa Francesco?

«Le parole del Pontefice sono un invito all’incontro, all’unità, a capire che tutti siamo uguali e che l’unica strada per poter vivere in comunità è la pace. Il testo, e la musica che lo accompagna, vogliono essere un messaggio d’amore e speranza, che possa scuotere le coscienze e porre le basi per costruire un futuro migliore».

Lei è l’unico artista al mondo a essersi esibito davanti a due Papi. Cosa ricorda di quei momenti?

«È stata un’esperienza indimenticabile. Non trovo le parole giuste per esprimere appieno l’emozione, la gioia, l’immensa felicità che ho provato in quell’occasione».

concerto di Odino Faccia
Di cosa ha bisogno il mondo, secondo lei, per raggiungere la pace?

«C’è bisogno di dialogo, di capirsi l’uno con l’altro. Oggi la gente pensa solo a se stessa, anche all’interno delle famiglie. Bisogna avvicinare le persone, e i giovani soprattutto, non abbassare lo sguardo. È necessario capire cosa c’è nel cuore della gente per poter comprendere meglio cosa ciascuno di noi ha nel proprio cuore».

Rappresenta la comunità italiana nel mondo. Cosa porta dell’Italia negli altri Paesi?

«Porto le mie radici, la determinazione, la forza, la voglia di andare sempre avanti. Con il rispetto per gli altri e le idee chiare, si arriva dove si vuole».

Quali valori le hanno trasmesso i suoi genitori?

«I miei mi hanno trasmesso il valore del lavoro, dell’amore profondo, della famiglia e di essere, ogni giorno, una persona migliore. Ciò si costruisce solo pensando all’altro».

Un'altra immagine di Odino e Papa francesco
Vuole anticiparci qualcosa del prossimo “Tour concerti per la Pace 2020”?

«Ne sono entusiasta perché sento che, oggi, dopo la pandemia, la sensibilità delle persone è cambiata. Molta gente ha capito che essere più umani e solidali è la strada da seguire. Con i concerti per la pace visiteremo tante città, lanceremo messaggi di speranza, non solo attraverso la musica ma anche attraverso il contatto con il pubblico. Porteremo ovunque le canzoni con i brani dei Premi Nobel per la pace e con quelli dei Papi Giovanni Paolo II e Francesco. Non solo. Non mancheranno le sorprese e gli ospiti».

Foto Odino Faccia Official Page

Intervista a Odino Faccia, voce italo-argentina che ha aperto il cuore di Papa Francesco ultima modifica: 2020-06-11T17:00:00+02:00 da Antonietta Malito

Commenti