notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Lei è uno stilista con una lunga carriera piena di successi, ha iniziato giovanissimo a lavorare nel mondo della moda. Qual è stato il suo percorso?

Il mio percorso nella moda è iniziato esattamente come quello che hanno intrapreso i grandi couturière del passato e cioè ho avuto modo di sperimentare la creatività e la manualità ideativa attraverso la visione diretta delle produzioni sartoriali che venivano realizzate nelle Maison osservando, disegnando e collaborando con dei grandi innovatori della moda tra i quali il grande Karl Largefeld.

Roberto Guarducci - modella in passerella

Come interpreta la moda Roberto Guarducci?

La moda è un elemento imprescindibile dalla fisicità e dalla personalità di chi dovrà indossarla. E’ una forma di comunicazione visiva e non verbale molto più importante di quello che si possa pensare. Pertanto, propongo una moda che valorizza la figura con eleganza, classe e sensualità senza alterarne eccessivamente l’immagine.

Ha anche disegnato e realizzato abiti di scena, lavorato con top model di fama mondiale. Qual è stato il momento più emozionante della sua carriera?

Ci sono stati tanti momenti emozionanti, importanti e gratificanti nella mia carriera professionale ma uno che ricordo in particolar modo è quello con il costumista Piero Tosi, premio oscar alla carriera nel cinema, con cui ho avuto l’onore di poter collaborare nella realizzazione di abiti per un importante programma televisivo della Rai i cui argomenti erano la moda e il cinema, la moda e il teatro e la moda e la danza.

Roberto Guarducci - modella in posa

 Tra i tanti realizzati, qual è il suo abito preferito e perchè?

Ogni creazione sartoriale rappresenta per me l’espressione di un’emozione senza la quale non ci può essere una ricerca di nuove forme e nuove immagini. Uno degli abiti che amo particolarmente è l’Angelo Sposa, chiamato così perché rappresenta l’idealizzazione della purezza e della femminilità.

La Magia delle Muse è un evento di Alta Moda che lei ha ideato e diretto. Ce ne vuole parlare?

E’ un Evento esclusivo che ho desiderato e studiato particolarmente proprio per esprimere quell’eleganza che non vuole esibire creazioni dalla forzata originalità, ma che al contrario desidera mettere in evidenza la moda attraverso la vera bellezza e quel buon gusto che faccia ancora sognare l’osservatore e desiderare di essere vissuta ed indossata. Obiettivo della “La Magia Delle Muse” è quello di mettere in evidenza la valorizzazione della bellezza attraverso la moda, la cultura e l’arte in ogni sua espressione. Sin dal primo anno si svolge nella Sala delle Muse del Circolo Unione del Teatro Petruzzelli di Bari. La sala è affrescata dagli splendidi dipinti dell’artista Armenise, che decorano il salone e rappresentano le Muse ispiratrici della Bellezza e dell’Arte, in un contesto di grandi specchi e stucchi dorati, con grandi lampadari di cristallo. 

Roberto Guarducci - modelle della magia delle muse

Il noto Evento glamour, nel corso degli anni, ha visto in defilè stilisti famosi a livello nazionale ed internazionale come Gianni Molaro, Nino Lettieri, Franco Ciambella, Carlo Alberto Terranova Sarli New Land, Michele Miglionico, Claudia Perdicchia in arte TITTA’ e tanti altri noti personaggi conosciuti dello spettacolo e della moda, oltre che giovani talentuosi che si stanno affermando nel mondo del Fashion con il loro Brand.

E’ stato un anno difficile, un periodo epocale, con gravi conseguenze anche economiche in tanti settori. La moda ne ha risentito?

La moda certamente ne ha risentito perché le vendite hanno subito un drastico calo in quanto molte manifestazioni non è stato possibile realizzarle. Sono saltate sfilate, matrimoni e tutti quegli eventi che erano la base da cui partire per la commercializzazione degli abiti, soprattutto per il prodotto lusso. Ciò nonostante siamo tutti in attesa di una nuova ripartenza con grande entusiasmo.

Quali sono i prossimi progetti di Roberto Guarducci?

Ho terminato la realizzazione di una nuova collezione femminile completa di abiti e di accessori di grande preziosità e di valore creativo, alla quale ho dedicato molto impegno e dedizione e che presenterò per la prima volta in defilè alla settima edizione della “La Magia delle Muse”. La nuova collezione di abiti sarà oggetto di uno shooting fotografico in una location da favola e magia, connubio perfetto tra Alta Moda e Arte. 

Grazie a Roberto Guarducci per l’intervista.

Credits: Ufficio Stampa: Salvatore Leone
Fotografie: Paolo Lorusso e Sergio Canniello

Intervista allo stilista italiano Roberto Guarducci ultima modifica: 2021-03-12T12:30:00+01:00 da Emanuele Ferlaino

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x