Italiani popolo di santi, poeti, navigatori, artisti e grandi inventori, ma anche di migranti e viaggiatori. Da sempre, infatti, molte delle nostre storie più belle hanno avuto inizio lontano da casa. Che sia per lavoro, studio o semplice voglia di scoprire nuove culture, al popolo italico il coraggio di iniziare una nuova vita in terra straniera non manca di certo.

Un popolo di viaggiatori

Uno dei tratti più marcati della nostra storia riguarda sicuramente l’emigrazione. Tra la fine dell’Ottocento e fino alla metà del secolo scorso, milioni di italiani hanno cercato fortuna altrove. Si stima che tra il 1861 e il 1985 oltre 18 milioni di persone hanno lasciato il Paese, distribuendosi lungo i cinque continenti. Un fenomeno che ha permesso alla nostra cultura e alle nostre tradizioni di essere diffuse in tutto il mondo. Molte città, non a caso, possono vantare interi quartieri spesso conosciuti come Litte Italy, la piccola Italia. Alcuni paesi, addirittura, hanno in parte della loro popolazione puro sangue italiano. In Argentina, ad esempio, oltre un terzo degli argentini può vantare parenti italiani.

emigrazione italiana

Cosa comporta questo? Molte nostre tradizioni, usi e costumi si sono radicati e mescolati con le altre culture, amplificando al massimo il fascino del made in Italy. Arte, cucina, moda, musica e stile vedono infatti, nel modello italiano, il loro massimo splendore. Ma dietro tutto questo ci sono prima le persone, gli italiani, i nostri connazionali spesso obbligati – per vari motivi – a lasciare la propria terra.

Diventare la rete degli italiani nel mondo

I flussi migratori che caratterizzarono l’Italia subito dopo l’unificazione sono molto diversi rispetto a quelli che vediamo oggi. Ai giorni nostri la condizione economica italiana non è certo come quella di 150 anni fa, e se conosciamo qualcuno che ha deciso di tentare la fortuna altrove lo ha fatto più per scelta che per estrema necessità. In passato, invece, intere famiglie furono quasi obbligate dalle precarie condizioni lavorative, sociali ed economiche. Stati Uniti, Sud America, Centro Europa e Australia le mete preferite dalla generazione dei nostri nonni e quella ancora prima. Milioni di italiani sparsi in giro per il mondo, alla ricerca della loro Eldorado senza mai dimenticare le proprie origini, i propri valori e le proprie tradizioni.

emigrazione italiana

Nel tempo questo fenomeno si è placato, quasi invertito, ma come già citato oggi non mancano le storie di chi decide di avventurarsi altrove. Racconti bellissimi, spesso toccanti, di italiani che – partendo da zero – realizzano qualcosa di unico e speciale. Vere e proprie eccellenze italiche, che mostrano al mondo la nostra capacità nel saperci affermare ovunque.

Noi di italiani.it desideriamo raccontarvi queste storie di successi. Sogniamo di essere un punto di riferimento per chi si trova lontano da casa, ma desidera sentirsi più vicino. Ma soprattutto vogliamo diventare la prima grande rete degli italiani nel mondo!

Gabriele Roberti

Autore: Gabriele Roberti

Affascinato da sempre dal Lato Oscuro della Forza, abbandona in tenera età l’idea di diventare un Sith. Da quel momento ha iniziato a dedicarsi ad altro: gli studi, il lavoro, le ragazze e i tornei a Fifa. Dopo la laurea in lettere ha iniziato a scrivere senza sosta, arrivando a vedersi pubblicato su vari siti e blog come italiani.it.
Sogna un viaggio in estremo oriente, e di provare almeno una volta tutte le cucine del pianeta. In attesa ovviamente di una chiamata da Lord Fener…

Gli it raccontano le storie degli italiani nel mondo ultima modifica: 2018-05-15T14:52:45+00:00 da Gabriele Roberti

Commenti