notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Provate ad immaginare un lago, abbastanza grande da estendersi tra Lombardia, Piemonte e Svizzera. Una distesa d’acqua di 212 chilometri quadrati, che madre natura ha benedetto con peculiarità uniche nel loro genere e dove l’uomo ha saputo mettere del suo per completare un’opera della natura quasi perfetta. Nella parte sud del Lago Maggiore, sul versante piemontese, 5 gioielli formano l’arcipelago delle isole Borromee.

L’Arcipelago delle isole Borromee

Storicamente, le isole Borromee, in dialetto locale “Borromei”, devono il loro nome alla famiglia che le possedeva. Ancora oggi due delle isole maggiori, risultano essere di proprietà della dinastia Borromeo. L’intero arcipelago è composto, non soltanto da isole ma anche da isolotti e scogli di grandi dimensioni.

Le cinque bellissime isole Borromee

Isola Madre, Isola Bella, Isola dei Pescatori (anche nota come Isola Superiore), Isolino di San Giovanni e Scoglio della Malghera, sono i nomi delle 5 bellissime isole, che è possibile raggiungere in barca, salpando dal piccolo molo di Stresa o dal vicino porticciolo di Pallanza. L’Isola Madre, è una vera e propria meraviglia della natura.

Arcipelago delle Isole Borromee - lago maggiore

Alberi maestosi e secolari, ricoprono la maggior parte della superficie dell’isola, che ospita inoltre un meraviglioso palazzo di proprietà della famiglia Borromeo ed una bellissima, benchè piccola, cappella. Inoltre, il palazzo dei Borromei, aperto al pubblico da oltre 40 anni, vi farà rivivere gli usi e i costumi dell’Italia del XVII secolo, mostrando con fierezza, pitture e cimeli di inestimabile valore.

L’ Isola Bella

La seconda, in ordine di grandezza, è l’isola Bella. Da non confondere con l’omonima isoletta siciliana, questa piccola meraviglia ricorda in parte la sorella “maggiore”. Ha conservato, quasi immutata, le fattezze assunte secoli or sono. Meno ricca di vegetazione rispetto all’Isola Madre, l’Isola Bella ospitava un piccolo villaggio di pescatori ed un lussuoso palazzo, il palazzo Borromeo. Come la precedente, Isola Bella ispira e attrae molti turisti. L’interno di palazzo Borromeo è ammaliante e splendido. Sebbene bellissime, le due isole più grandi non sono abitate da residenti fissi.

Arcipelago delle Isole Borromee - Isola Bella

L’isola dei Pescatori, l’isola di San Giovanni e lo scoglio di Malghera

Nonostante le piccole dimensioni, l’Isola dei Pescatori, 350 metri nel lato più lungo, vede ancora oggi una storica manciata di abitanti. Meno ricca di vegetazione, per ovvi motivi legati alle numerose casette, questa piccola isola ha comunque delle spiagge tutte da vivere. L’Isola di San Giovanni, meglio nota come Isolino di San Giovanni, è letteralmente separata da poche decine di metri d’acqua. Nonostante la bellezza della natura e un palazzo seicentesco attirino l’attenzione di molti turisti, non vi è modo di visitare l’isola o il palazzo, poiché l’intera isola è privata e quindi chiusa al pubblico. Per ultimo, Lo Scoglio di Malghera è famoso anche come Scoglio degli innamorati. Piccolo ma delizioso lo scoglio è raggiungibile in barca. Una spiaggetta tutt’intorno ed una modesta presenza di vegetazione sapranno comunque farvi vivere una dimensione vacanziera.

L’Arcipelago delle Borromee e le sue fantastiche isole ultima modifica: 2020-02-13T09:00:00+01:00 da Dalia Grasso

Commenti