La settimana della lingua italiana si aprirà dal quindici fino al ventuno ottobre, e lo slogan sarà: “L’italiano e la rete, le reti per l’italiano”. La lingua italiana non è solo molto amata nel mondo, ma anche una delle più studiate, non soltanto da chi ha origini italiane.

la settimana della lingua italiana

La letteratura italiana, la ricchezza di un idioma neo latino, e i grandi autori antichi e contemporanei, così come la musica italiana, affascinano in modo crescente. Ovunque nascono come funghi scuole di italiano e questo ci inorgoglisce.

Dal 2001 le istituzioni in prima linea

L’iniziativa è nata nel 2001 da un’idea del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’Accademia della Crusca, e la Confederazione Svizzera; paese in cui l’italiano è una delle lingue ufficiali. I nuovi mezzi di comunicazione, come la rete, protagonista di questa edizione molto attesa, stanno fornendo nuovi canali di diffusione della lingua di Dante. Sarà possibile discutere quanto è presente, importante e influente la lingua italiana nel web, e approfondire le potenzialità delle nuove tecnologie al riguardo.

settimana della lingua italiana

C’è un grande interesse nel capire che ruolo ha davvero la lingua italiana nel mondo dell’informazione digitale, dell’informazione e dei social. La Settimana della Lingua Italiana ha sempre un tema che fa da perno per un programma che ruota attorno alla promozione della nostra lingua italiana. Dal 2001, La Settimana della Lingua italiana, è diventata un evento in costante crescita, anche grazie alle iniziative contingenti, che hanno riscosso grande plauso.

La lingua di Dante nella settimana della lingua italiana

Anche questa nuova edizione sarà organizzata in collaborazione con l’Accademia della Crusca che darà vita a un libro sul tema della manifestazione. Saranno partner la Società Dante Alighieri, e la Confederazione Elvetica e il MIBACT. In considerazione della rilevanza e del crescente interesse per questa manifestazione, la definizione del tema della Settimana della Lingua 2018 con largo anticipo, consentirà una migliore programmazione degli eventi. Fondamentale è stata la crescente e costante adesione delle comunità italiane nel mondo.

la settimana della lingua italiana

Importante è stata l’attenzione delle istituzioni culturali straniere e di moltissimi intellettuali, tra cui scrittori, giornalisti e studiosi. Tanti artisti e accademici, che in questi anni hanno dato un grande contributo alle edizioni che si sono svolte, e l’hanno fatto in conferenze, convegni. Ci sono state letture corali che hanno sviluppato uno scambio interculturale, che scorre ancora fluido su un nastro tricolore. Belle le proiezioni di film e l’ascolto di musiche senza tempo.

Grandi successi nelle edizioni precedenti

Nelle edizioni precedenti sono stati esplorati temi come la lingua italiana nel cinema, musica e l’Accademia della Crusca ha pubblicato dei saggi sugli argomenti riguardanti. Non meno importante è stato trattare il tema della lingua italiana nelle imprese e alle industrie culturali, sottolineando il legame tra lingua e creatività. L’Italiano e la genialità nei marchi, costumi, moda, disegno, in particolare nei settori della moda, dei costumi e del design.

la settimana della lingua italiana

Come non parlare poi del made il Italy, che resta il fulcro della promozione della lingua italiana, che caratterizza la promozione del “sistema paese”? Si prevedono millecentouno eventi in centoquarantanove sedi in novantuno stati nel mondo, di cui trecentododici nelle Americhe, duecentoottanta tra Europa, e paesi fuori dell’UE. Centosessantatré eventi in Asia e Oceania, ottantotto nei paesi del Mediterraneo e Medio Oriente, e cinquantacinque in Africa Sub Sahariana. Molti personaggi, studenti, sono attesi, tantissimi poeti, musicisti, attori che declameranno!
Anche quest’anno l’accademia della Crusca realizzerà un prezioso libro sul tema della manifestazione. Per ulteriori informazioni, si consiglia di visitare il Portale della Lingua italiana.

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi.
La scrittura è parte di me, infatti, amo la letteratura, la storia, lo sport, l’arte, ed esplorare i mutamenti del costume. Mi piace andare alle mostre e nei musei, sono curiosa del mondo.

La settimana della Lingua Italiana nel Mondo sta per aprirsi: un evento! ultima modifica: 2018-10-12T09:00:08+00:00 da Simona Aiuti

Commenti