In Valtellina l’estate è la stagione perfetta per esperienze all’aria aperta per tutta la famiglia, per andare alla scoperta di parchi e riserve naturali, fare moto per ritrovare forma fisica e benessere nella natura, camminando o pedalando nei panorami mozzafiato delle Alpi…senza dimenticare i tanti eventi organizzati dalle località turistiche.
Sono davvero infinite le possibilità di escursioni alpine lungo le centinaia di chilometri di sentieri, dalle facili passeggiate nei boschi alle salite più impegnative sulle innumerevoli vette che circondano la Valtellina. Fra queste spiccano le grandiose cime del Pizzo Badile (3308 m), del Pizzo Cengalo (3367 m), del Monte Disgrazia (3678 m), del Piz Morteratsch (3751 m) e della massima elevazione: il Piz Bernina (4049 m).
Anche le valli minori, come la Valchiavenna, la Valmalenco, la Val Masino e la Val Gerola, offrono itinerari per tutti i gusti, dalle vette poco frequentate al paradiso dell’arrampicata in Valmalenco e Val Masino.

Valtellina - Percorso per mountain bike
Percorso per mountain bike nel cuore della Valtellina

Gli appassionati di natura troveranno di grande interesse le aree protette, come l’ambiente incontaminato del Parco delle Orobie Valtellinesi, il Parco delle incisioni rupestri di Grosio in cui conoscere la storia valtellinese più antica, l’Osservatorio Eco-Faunistico Alpino di Aprica e la Riserva Naturale di Pian Gembro, una riserva botanica con una torbiera che risale all’ultima glaciazione di circa 10.000 anni fa.
Gli amanti dell’enogastronomia non potranno perdere l’occasione di assaggiare i “pizzoccheri“, il piatto tipico per antonomasia della Valtellina originario di Teglio, a base di pasta con farina di grano saraceno, patate, verze e formaggio; il “Bitto”, il tipico formaggio DOP valtellinese con latte di mucca e capra prodotto esclusivamente nei mesi estivi nei pascoli d’alta quota; la “polenta taragna”, preparata con farine miste di mais e di grano saraceno rigorosamente macinate a pietra, con aggiunta in cottura di pezzi di formaggio o la “bresaola”, il salume IGP tipico della Valtellina ottenuto da carni di manzo salate e stagionate.
Ecco, in particolare, le sei esperienze consigliate per la vostra vacanza estiva in Valtellina.

L’escursione a bordo del Trenino Rosso del Bernina Unesco

Valtellina - Il Trenino Rosso del Bernina
Il Trenino Rosso del Bernina

L’estate è la stagione perfetta per un viaggio a ritmo lento da Tirano, raggiungibile dalla stazione di Milano Centrale con Trenord, fino a St. Moritz. Due ore e mezza di panorami mozzafiato, da percorrere gustando come in un film che scorre fuori dai finestrini il contrasto tra il verde delle distese di prati della Valtellina e della Valposchiavo, il bianco immacolato dei ghiacciai del Passo del Bernina, l’azzurro dei laghi alpini e le fioriture degli alpeggi in alta quota.

Una giornata alle Terme

Perfette per un giorno di pioggia, rinfrescanti e rigeneranti se fuori fa caldo, le terme di Valtellina sono un vero must per fare il pieno di relax e benessere. Con un’offerta termale all’avanguardia e tre strutture a Bormio e in Valdidentro, in Valtellina si possono perfettamente abbinare montagna, benessere e divertimento.

Pedalare lungo il Sentiero Valtellina

Il Sentiero Valtellina, insieme alla ciclabile della Valchiavenna, è una delle ciclovie alpine più lunghe, suggestive e panoramiche, ma soprattutto adatto a tutta la famiglia. La ciclabile si snoda per oltre 100 chilometri nel fondovalle lungo i fiumi Adda e Mera, presenta un andamento (quasi) completamente pianeggiante e offre lo spunto di percorrerla a tappe, alternando le pedalate nel verde a soste per visitare i paesi e i borghi disseminati lungo il percorso, ricchi di chiese, palazzi e scorci di dimore contadine, oppure per un picnic in una delle aree di sosta attrezzate lungo il sentiero.

Trascorrere una giornata da contrabbandiere

Il Sentiero dei contrabbandieri è un percorso storico-escursionistico che unisce le due località di Viano in Valposchiavo con Tirano in Valtellina. È possibile fare questa bellissima escursione di una giornata lungo i sentieri battuti un tempo dai contrabbandieri anche con una guida turistica, per conoscere da vicino la storia e le storie del contrabbando tra Italia e Svizzera, scoprire il paesaggio montano transalpino della Valposchiavo e del tiranese ed entrare in contatto con la popolazione locale.

Valtellina - Panoramica di Livigno
Panoramica di Livigno

Un wine-tour in una delle storiche cantine

La Valtellina è terra di grandi nebbioli che sempre di più attirano l’interesse di appassionati di vini. Nel fondovalle vitato le storiche case vinicole accolgono volentieri i visitatori per offrire intense degustazioni di nebbiolo. Un wine tour con degustazione, o semplicemente una visita in una delle storiche case vinicole della valle, è un’esperienza da non perdere durante una vacanza in Valtellina.

Una giornata (di sci) sul ghiacciaio dello Stelvio

Parlare dello Stelvio, il leggendario Passo alpino che collega la Valtellina con l’Alto Adige, significa parlare di uno storico crocevia tra nazioni, teatro di leggendarie imprese sportive legate al Giro d’italia, ma anche noto per le vicende storiche legate alla Grande Guerra. Oggi il Passo dello Stelvio è un colorato microcosmo fatto di hotel, negozi di souvenir, di ciclisti e motociclisti in transito, ma soprattutto una grande meta per lo sci estivo, grazie al suo splendido ghiacciaio alpino.

Buone vacanze nel cuore delle Alpi!

Maria Elena Saporito

Autore: Maria Elena Saporito

Giovane donna che si nutre di libri belli e grassi saturi. Studentessa calabrese trapiantata a Napoli, di continua ricerca, curiosità e desiderio di avere occhi sempre in grado di stupirsi ho fatto una missione.

Valtellina: il turismo estivo in ascesa anche nel cuore delle Alpi ultima modifica: 2018-08-13T09:17:20+00:00 da Maria Elena Saporito

Commenti