È stata appena lanciata una nuova app che vi cambierà totalmente la vita: vi farà dimagrire, eliminando quelle fastidiose maniglie dell’amore, vi farà fare il pieno gratis e vi farà diventare ricchi! No, ovviamente non è vero, o meglio, non del tutto. La app miracolosa è infatti una bufala, ma ne esistono alcune che possono aiutarvi a risolvere le piccole grandi magagne della vita quotidiana. Utilizzandole, risparmierete tempo e soldi, che magari potrete poi impiegare per dimagrire o diventar ricchi! Ecco quindi le 5 app, o meglio categorie di app, che vi cambieranno la vita.

Questo traffico è una giungla!

Lo avrete sicuramente pensato almeno una volta, irritati dai clacson o dalle code infinite, o addirittura già aprendo la porta del garage, premonendo ciò che sta per accadere e sognando il teletrasporto. Tutti ormai conoscono la celeberrima Google maps, app che indica il percorso per arrivare ovunque si voglia. L’applicazione indica non soltanto la strada per raggiungere la meta prestabilita, ma anche la via più breve, quella senza pedaggi o senza strade extraurbane. È disponibile anche il percorso per i pedoni e per chi vuole spostarsi con i mezzi pubblici. Non tutti sanno, però, che Google Maps non è l’unica app in grado di aiutarci negli spostamenti.

le 5 app: Waze

Esiste infatti anche Waze, l’app amica degli automobilisti. Waze monitora la situazione del traffico e ci permette quindi di scegliere il percorso più breve non solo in base al chilometraggio, ma anche per i tempi di percorrenza previsti. Un’altra chicca di questa applicazione è il suo contributo in fase di rifornimento dell’auto. Waze infatti segnala i distributori di carburante che applicano i prezzi più convenienti, cosa non da poco visti i costi attuali. Chi invece non ha la macchina o cerca di inquinare di meno utilizzando i mezzi pubblici può affidarsi a Moovit. Questa applicazione monitora gli spostamenti, gli arrivi e le partenze effettivi di bus e co., evitandoci snervanti attese o corse a perdifiato per prendere il mezzo che ci porterà a casa o in ufficio.

Il posto alle Poste

Gli spostamenti sono però solo una parte del problema. Alzi la mano chi non ha mai sprecato ore per fare la fila in un ufficio pubblico, o chi si è ricordato di una commissione che avrebbe dovuto fare in una determinata zona della città solo una volta tornato a casa. Ebbene ecco le app che fanno al caso nostro: Qurami ci permette di prenotare il nostro posto nella fila – quindi di prendere il famigerato numeretto – tramite internet, per poi presentarsi allo sportello direttamente al proprio turno.

le 5 app: Poste Italiane

Udite udite: è possibile effettuare la stessa operazione anche utilizzando l’ app di Poste Italiane, ovviamente solo per i relativi uffici. C’è poi anche Easilydo: questa app provvede, una volta memorizzati i nostri impegni, a segnalarci quello che dobbiamo fare in una determinata zona nel momento in cui vi ci troviamo. Potremo così dire addio al pantalone in lavanderia ritirato dopo due mesi, alle cene senza pane e a qualsiasi inconveniente derivi dalle dimenticanze.

Lo Shopping che… stangata!

Rispetto all’idea iniziale del diventare ricchi c’è sicuramente un primo passo da non trascurare: risparmiare! Si sa che molti articoli, in particolare quelli tecnologici, spesso costano molto meno online che nei negozi. Ma come fare a sapere se conviene acquistare ciò che ci troviamo davanti o è meglio acquistarlo su internet? In questo caso corre in nostro soccorso la app di Amazon, il colosso delle vendite online.  Questa app ci permette di effettuare la scansione del codice a barre dei prodotti attraverso la fotocamera del nostro cellulare. Una volta eseguita questa operazione Amazon ci mostrerà i prezzi applicati a quell’articolo dai propri venditori, in modo da permetterci di fare un confronto e decidere se e dove acquistare.

Chi invece è alle prese con l’arredamento della nuova casa, o è semplicemente alla ricerca di un nuovo armadio, può affidarsi a Ikea Place: questa app utile permette di creare la versione virtuale degli ambienti che vogliamo arredare, per poi inserirvi gli articoli presenti sul catalogo Ikea, in modo da verificare immediatamente se essi siano adatti per stile e misure.

le 5 app: Ikea

Restando sul tema dello shopping, Zara ha inaugurato il primo pop-up store dedicato agli ordini online all’interno del centro commerciale Westfield Stratford di Londra. Si tratta in questo caso non di un app ma di un suo completamento. Il negozio è infatti un ibrido tra il concetto di vendita tradizionale e quello di nuova generazione. Capi e accessori si potranno vedere e toccare, ma si potranno acquistare con la carta di credito e si uscirà dal negozio a mani vuote. Lo staff assisterà i clienti con dei dispositivi mobile, attraverso i quali sarà possibile far ricevere gli ordini a chi li acquista entro lo stesso giorno o quello successivo, a seconda di se vengano effettuati prima o dopo le 14:00.

Camminare verso il guadagno

Ma oltre a spendere i nostri soldi abbiamo anche la possibilità di guadagnarli. L’opportunità ce la da MoveCoin. Questa app paga l’utente con 10 centesimi per ogni chilometro percorso e certificato come moto umano (quindi non imbrogliate!). La camminata viene registrata attraverso il gps dello smartphone e la retribuzione è in valuta digitale, cioè in movecoin. L’utente ha poi diverse possibilità. Queste vanno dal convertire la cifra in euro accreditandola su una carta prepagata (sottoscrivibile attraverso la app senza alcuna spesa), fino ad utilizzare il guadagno per fare acquisti nei negozi della grande distribuzione. C’è anche la possibilità di farsi restituire in movecoin una parte di quanto speso, attraverso il sistema del cashback.

le 5 app: MoveCoin

Sopravvivere a Whatsapp e riuscire a incontrarsi

Chiudiamo la lista con Doodle, una app semplice quanto a nostro avviso geniale. Ammettetelo: è capitato a tutti, nell’era dell’iperconnessione, in cui ci si può sentire, video chiamare, scambiare messaggi e tanto altro attraverso miriadi di applicazioni, di sentirsi un po’ stupidi. Il motivo? Scambiarsi migliaia di messaggi senza riuscire ad organizzarsi per incontrarsi di persona. A questo proposito i gruppi Whatsapp possono essere considerati una vera e propria incarnazione del male: ognuno dice la propria, poi la cambia e poi la ricambia, e non c’è mai modo di capire se esista una soluzione adatta a tutti.

le 5 app: Il logo dell'app Doodle

Doodle permette invece di lanciare gratuitamente un semplicissimo sondaggio. Quest’ultimo si può inviare agli altri partecipanti attraverso tutte le applicazioni di messaggistica più famose. È possibile partecipare anche attraverso il sito web, senza necessariamente scaricare l’applicazione. Si può inoltre chattare per chiarire qualche dettaglio sull’evento, consultare il calendario e tanto altro. Grazie a Doodle riuscirete quindi a incontrare quell’amico che rimanda il vostro appuntamento dal 1947, e se dovesse rimandare di nuovo vi consiglieremo una app per incontrare nuovi amici!

Mariarosaria Clemente

Autore: Mariarosaria Clemente

La mia passione è raccontare storie. Ho iniziato a scrivere da piccolissima, poco dopo è nato il mio amore per il cinema ed ho ricevuto la prima macchina fotografica. Parole e immagini, coltivo tutto ciò che mi aiuta a costruire mondi

Le 5 app che vi cambieranno la vita ultima modifica: 2018-03-29T09:30:31+00:00 da Mariarosaria Clemente

Commenti