notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Il Castello Malaspina è uno dei luoghi di maggior attrattiva di Fosdinovo, in provincia di Massa-Carrara, nella splendida Toscana. È uno di quei luoghi da non perdere durante un lungo tour di questa splendida regione. Un must per gli appassionati di miti e leggende per il fantasma di Bianca Malaspina e del misterioso letto che respira.

Realizzato nella seconda metà del XII secolo, vanta una struttura tipica dei castelli medievali toscani. È caratterizzato da 4 torri di forma rotonda, camminamenti, loggiati e giardini splendidi. Un tempo protetto da un fossato e un ponte levatoio. La famiglia Malaspina ne è ancora oggi proprietaria ma non furono loro a erigere la struttura imponente. La cessione avvenne infatti nel 1300. Il Castello è però oggi un museo e nessuno lo abita ormai da molto tempo.

Si dice che anche Dante sia stato ospite del Castello Malaspina. Ciò sarebbe accaduto durante il suo esilio. A testimonianza di questo illustre ospite ci sono degli affreschi che lo ritraggono con alcuni membri della famiglia proprietaria. Quest’ultima trova addirittura spazio nella Divina Commedia, nel Canto VIII del Purgatorio.

Fosdinovo
Fosdinovo – Fonte: Salvatore Lombardi CC BY-SA 3.0

La storia di Bianca Malaspina

Una delle stanze più suggestive del Castello Malaspina di Fosdinovo è senza dubbio la camera da letto di Bianca Malaspina, all’interno della quale è ancora possibile “sentire” il suo profondo dolore. Vissuta intorno alla metà del XIII secolo, era destinata a sposare un signore di nobili natali. Lei, però, si innamorò perdutamente dello stalliere del castello. Un’onta che la sua famiglia non era affatto disposta ad accettare, provando di tutto per allontanarli.

Bianca venne spedita in un convento nei pressi del Castello Malaspina, ma ciò non riuscì a tenere i due amanti lontano. La leggenda si confonde a questo punto, tracciando due linee. C’è chi sostiene che lei rimase incinta e chi afferma che rifiutò di prendere i voti. Il risultato, però, fu lo stesso: allontanata dal convento e rispedita dai genitori.

L’alternativa trovata dal padre fu ben più cruenta. Lo stalliere venne ucciso e Bianca rinchiusa nelle segrete del castello, murata viva con due animali. Il primo era un cinghiale, simbolo della ribellione alla famiglia. Il secondo, invece, era un cane, simbolo del suo amore fedele.

Il letto che respira

Il tour del Castello conduce fino alle stanze di Bianca Malaspina. In molti sostengono d’aver udito cose alquanto strane. Avvicinando l’orecchio al cuscino che fu della giovane si sentirebbe un leggero battito cardiaco, unito a un respiro affannoso. Una suggestione scaturita dal racconto drammatico avvenuto poco prima della visita o elementi paranormali a dir poco da brividi. Una vera prova di coraggio per i visitatori, i quali sostengono di sentire una versione differente del battito e del respiro, a seconda della persona.

Loggiato Castello Malaspina - Fosdinovo
Loggiato Castello Malaspina – Fosdinovo – Fonte: Davide Papalini CC BY-SA 3.0

Dormire nel Castello Malaspina

Oltre alla chance di visitare questo spettacolare castello toscano, è anche possibile dormire all’interno della sfarzosa residenza Malaspina. Non è la sola struttura del genere a garantire questa possibilità in Toscana ma, senza dubbio, è tra le più suggestive. Alcune stanze sono adibite a hotel ed è facile individuare offerte e tariffari online, magari sfruttando i tanti aggregatori. Si può optare per una camera matrimoniale semplice, una con bagno privato esterno e, perché no, una suite d’epoca.

Fonte fotografia in evidenza: Castello Malaspina – Fosdinovo – Fonte: Davide Papalini CC BY-SA 3.0

Alla scoperta del Castello Malaspina, tesoro di Fosdinovo ultima modifica: 2021-08-09T15:30:00+02:00 da Luca Incoronato

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x