Da Tropea a Capo Vaticano, l’azzurro del Tirreno è protagonista delle vacanze anche a Settembre

Da Tropea a Capo Vaticano, l’azzurro del Tirreno è protagonista delle vacanze anche a Settembre
La Costa degli Dei è conosciuta anche come Costa Bella

Questo tratto di litorale calabro, quanto ad acque e spiagge, non ha nulla da invidiare ai Caraibi. E’ la Costa degli Dei, in provincia di Vibo Valencia, che si affaccia sul Mar Tirreno e si estende per una cinquantina di km.

Detto anche Costa Bella, è un susseguirsi di arenili di sabbia bianca, rocce a picco sul mare promontori e calette, alcune raggiungibili solo in barca.

Affollatissime ad Agosto, per trovare parcheggio e posto vicino al mare bisogna andare molto presto al mattino, le spiagge della Costa degli Dei a Settembre diventano molto più vivibili e convenienti.

Da qui si vedono le Isole Eolie

Tropea, che secondo la leggenda fu fondata da Ercole, è la località più rinomata.
Da Tropea, nelle giornate limpide, si possono vedere le Isole Eolie

Tropea, che secondo la leggenda fu fondata da Ercole, è la località più rinomata. Si divide nella parte superiore, dove vivono gran parte dei residenti ed in quella inferiore “la marina”, a ridosso del mare e del porticciolo.

Nel centro storico spiccano le antiche chiese, come la Cattedrale Normanna e Santa Maria della Neve ed i tanti palazzi nobiliari.

Altro tanto apprezzato dai bagnanti è quello di Capo Vaticano, località del comune di Ricadi che dista circa 13 km da Tropea e che separa il Golfo di Sant’Eufemia da quello di Gioia Tauro. Un tempo era un tranquillo borgo di pescatori, poi è arrivato il boom turistico. I ricchi fondali ne fanno una tappa ideale per gli appassionati di immersioni subacquee. Inoltre da qui, con il faro alle spalle e nelle giornate in cui il cielo è limpido, con un po’ di fortuna si possono addirittura scorgere le Isole Eolie ed il vulcano Etna.

Proseguendo il viaggio verso Sud, ricordo altre due località interessanti. Joppolo, con la spiaggia di grossi ciottoli e l’antico centro storico. E Nicotera Marina, ricca di strutture ricettive organizzate.

Sul Santuario degli Eremiti

Santuario fondato nel Medioevo, la Chiesa di Santa Maria dell’Isola si innalza su un promontorio di fronte a Tropea. Ed è considerata uno dei simboli della località calabrese. Un tempo questo grosso scoglio era staccato dalla terraferma e, proprio per il suo isolamento, era luogo prediletto dagli eremiti.

Dopo il violento terremoto del 1783 e la successiva onda anomala si è avvicinato alla costa. Circondato dalla vegetazione mediterranea, offre uno splendido panorama sul Mar Tirreno.

Cipolle dolci e terapeutiche

Cipolle dolci e terapeutiche
Cipolla di Tropea si distingue sia per il colore rosso che per il sapore dolce

Coltivata da duemila anni a Tropea e dintorni, la famosa cipolla rossa che prende il nome dalla località calabra, è il prodotto locale più tipico. Caratterizzata, oltre che dal colore rosso, dal sapore dolce, quando si sbuccia non fa lacrimare. Si usa per insaporire piatti salati ed anche dolci. Se ne fanno persino marmellate. Ricca di vitamine e di minerali è altamente digeribile ed è nota fin dall’antichità per l’effetto antisclerotico. Un vero e proprio toccasana per cuore ed arterie.

Rossana Nardacci

Autore: Rossana Nardacci

Laurea Magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo presso L’Università Roma Tre.
Corso di Social Media Marketing&Social Listening presso Bloo Srl di Pescara abilitante alla professione di Social Media Manager, professione che svolgo attualmente collaborando con diverse web agency. Mi occupo principalmente di Content Marketing e Social Media Marketing per aziende e liberi professionisti, redigo testi Seo Oriented e curo le strategie per blog aziendali.
Sono Docente di corsi di Social Media Marketing per aziende e futuri professionisti

Nella Costa degli Dei il mare è bello come ai Caraibi ultima modifica: 2017-09-12T09:30:14+02:00 da Rossana Nardacci

Commenti