notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Nino d’Angelo, napoletano, cantautore, attore, compositore, sceneggiatore è famoso e amato in Italia e all’estero. Negli anni ’80 è stato il protagonista di numerosi film musicali ed era conosciuto anche per il suo look, il famoso caschetto biondo. La critica non lo ha mai amato ma il suo vasto pubblico lo ha sempre seguito con affetto e costanza, cantando a squarciagola le sue melodiche canzoni d’amore.

Nel 1990 Nino d’Angelo cambia completamente look, i capelli diventano più scuri e corti, è il segnale di un cambiamento interiore e di una maturità artistica. Scrive canzoni non solo d’amore ma che raccontano di temi sociali e di vita vissuta. Con la colonna sonora di un lungometraggio vince il David di Donatello come miglior musicista e il Nastro d’argento per la miglior musica. Scrive il suo primo Musical, continua a fare concerti, scrive un libro autobiografico, l’ignorante intelligente. Riceve il Premio Gassman per lo spettacolo L’ultimo scugnizzo e con l’album etnico Terranera vince il Disco d’oro per le oltre 50.000 copie vendute.

Il murales di Nino d’Angelo

Il cantante, che ha previsto una fitta scaletta di concerti per quest’estate, è ancora molto amato, soprattutto nella sua Napoli. A dimostrarlo, l’affetto e la presenza massiccia dei suoi fans a Napoli, in piazza Guarino a San Pietro a Patierno, il quartiere dove è nato Nino d’Angelo, per l’inaugurazione del murales che lo street artist italo-olandese Jorit ha realizzato per lui.

veduta del murale di nino d'angelo
fonte pagina facebook di Nino D’angelo

L’opera è stata commissionata all’autore da San Pietro a Patierno che ha voluto omaggiare l’artista che è sempre stato orgoglioso delle sue origini. Queste le parole del cantante: “Queste persone mi hanno sempre mostrato grande affetto e il murales a me dedicato ne è la conferma”. “Ringrazio tutte le persone per una sorpresa bellissima che mi ha emozionato e che oramai suggella per sempre il mio rapporto con questa parte di Napoli dove ho iniziato la mia carriera”.

Nella sua Napoli, un murales di Nino d’Angelo ultima modifica: 2021-06-25T15:35:05+02:00 da Emanuele Ferlaino

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x