notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Andremo in vacanza quest’estate? Si. Ma dove? Niente crociere o posti da sogno. Per il momento gli italiani sono cauti. E dopo l’emergenza che sta interessando tutto il mondo, sono pronti a organizzare le proprie vacanze estive. Ma: restando a casa. Non nel senso letterale del termine, come abbiamo imparato in questi mesi, ma restando nella propria regione. Anche se gli spostamenti saranno autorizzati, è meglio godersi le proprie città e per chi è più fortunato il proprio mare. A rivelarlo è “Airbnb” che sta monitorando i flussi delle prenotazioni di questi mesi.

Le spiagge per le vacanze italiane
Si tornerà in spiaggia rispettando le regole

Vacanze in Italia per la maggior parte

E così tutti scelgono di restare nella nostra amata penisola. In particolare stanno scegliendo abitazioni con piscina dove potersi godere il sole ma anche pensare a lavorare. Perché lo smartworking potrebbe continuare ad essere una costante della nostra vita anche nei prossimi mesi.  “L’80% delle ricerche riguarda località in Italia: l’anno scorso il dato era circa la metà –ha spiegato all’Agi il country manager di Airbnb per l’Italia, Giacomo Trovato-. A livello geografico il fenomeno è omogeneo tra tutte le regioni: quelle del 2020 saranno insomma vacanze decisamente più italiane. In questo momento il trend prevalente riguarda gli spostamenti di prossimità, all’interno cioè della regione di provenienza”.

E molti italiani amano la Sicilia per le vacanze

Dato che le vacanze estive sono soprattutto mare, ecco che la Sicilia è una delle regioni più gettonate. “In questo momento – aggiunge Trovato – in Sicilia il maggior numero di prenotazioni sta arrivando proprio dai cittadini siciliani. In questo senso crediamo che le persone procederanno per gradi: nelle prossime settimane ci aspettiamo che aumenti la propensione a spostarsi un po’ di più”.

Per le vacanze gli italiani scelgono la Sicilia
La città di Segesta in Sicilia

Tra le maggiori ricerche le case ampie e con connessione internet

Gli italiani, quindi, pensano a vacanze comode ma in case ben attrezzate. “Il tema del distanziamento sociale è naturalmente importante – rileva Trovato -, per questo motivo la gente cerca una casa intera più che una casa in condivisione. Il filtro di ricerca più utilizzato negli ultimi giorni è la presenza di una piscina, mentre tradizionalmente il primo era la presenza del wi-fi. Il dato ci fa pensare che gli italiani cerchino una determinata casa ancor più che una certa destinazione. In cima ai desideri sembra esserci un’abitazione confortevole, con giardino o piscina, dove poter stare piacevolmente con la propria famiglia. Ci aspettiamo anche il successo delle case con accesso diretto a spiaggia e lago: sul nostro portale ne abbiamo 33 mila”.

La connessione è fondamentale, poi, per lo smartworking. Dalla ricerca condotta dal portale sembra che gli italiani punteranno alla casa di villeggiatura dove comunque poter continuare a lavorare. E sarà fondamentale anche scegliere luoghi sicuri dove vengano rispettate le regole: dalla sanificazione dei locali, al distanziamento tra ombrelloni per chi potrà andare al mare.

Le vacanze al mare la scelta di molti
Per queste vacanze si tornerà al mare

Le prenotazioni in aumento: tutti sognano le vacanze

E dalle ricerche di Airbnb le prenotazioni sono in aumento. “C’è chi butta il cuore oltre l’ostacolo – dice Trovato – e comincia a prenotare la vacanza. Il trend degli ultimi sette giorni è incoraggiante e ci consente di essere più ottimisti nel confronto con il 2019: se continuerà nelle prossime tre quattro settimane il quadro si farà ancora più confortante”. Ma gli stranieri, per il momento non raggiungeranno l’Italia. I flussi maggiori riguardano gli italiani, anche perché molti collegamenti con paesi esteri restano fermi. Ma siamo ancora a maggio quindi chissà. Il settore spera di rinascere, come l’economia italiana che vive soprattutto di turismo.    

Non toccateci le vacanze! Boom di ricerche su Airbnb, destinazione: Italia ultima modifica: 2020-05-19T13:00:00+02:00 da Federica Puglisi

Commenti