notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Nascosta lungo la Costa degli Dei è possibile scoprire una spiaggia che non ha nulla da invidiare a posti esotici e da cartolina così gettonati nel mondo. Ci troviamo a Capo Vaticano e il luogo di cui vi vogliamo parlare è la spiaggia di Praia I Focu. Praticamente accessibile solo via mare è considerata una delle spiagge più belle d’Europa.

La spiaggia tropicale della Calabria

Dal clima sempre mite e mare al riparo tutto l’anno da correnti che raffreddano la temperatura dell’acqua, la spiaggia Praia i Focu si trova sull’estrema punta di Capo Vaticano ed è cinta da alte scogliere che hanno creato questo microclima così piacevole. La sabbia chiara e il mare turchese e cristallino sembrano catapultarvi in un’isola tropicale. Meta di appassionati di snorkeling, i suoi fondali sono ricchi di flora e fauna. Per Praia I Focu si intendono tre calette chiuse ai lati, una accanto all’altra e che hanno alle spalle alte scogliere frastagliate che impediscono la possibilità di arrivare via terra.

la spiaggia di praia i focu

In genere l’accesso arriva alla prima spiaggetta arrivando da sud. La seconda caletta è molto più piccola e si può raggiungere a piedi dalla prima. La terza invece è raggiungibile a nuoto ed è tra le più apprezzate e fotografate per lo scenario suggestivo. Tutte e tre sono accomunate dalla purezza e trasparenza dell’acqua e spesso vengono raggiunte tramite pedalò o attraverso un servizio di taxi boat, molto comodo.

Perché si chiama spiaggia Praia I Focu

Il nome Praia I Focu deriva dalle alte temperature che si possono registrare sul luogo. In particolare quando il sole supera le scogliere e illumina tutta la spiaggia. Il calore resta imprigionato dalle alte rocce e permette a tutta la zona di godere sempre di temperature sopra la media. Anche in inverno il clima è molto mite sempre grazie alla protezione delle scogliere che riparano dalle correnti.

Di fronte all’arenile si trova anche il suggestivo scoglio del Mantineo, il cui nome è legato ad un’antica leggenda tra marinai. In una grotta viveva una indovina di nome Manto e tutti i naviganti diretti verso i vortici di Cariddi e le fauci del mostro Scilla presenti nello Stretto di Sicilia, si fermavano presso Manto per offrirle dei doni in cambio di un responso relativo al successo o meno della loro navigazione nello Stretto.

Si dice che lo stesso Ulisse si sia servito dei servigi dell’indovina Manto, dopo essersi salvato da Scilla e Cariddi, per capire come sarebbe proseguito il suo viaggio. L’oracolo era posto su un altare di fronte alla grotta e posto sullo Scoglio del Mantineo.

Praia i Focu, la spiaggia da sogno di Capo Vaticano ultima modifica: 2021-07-17T12:30:00+02:00 da Claudio Cafarelli

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x