notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa
Articolo promozionale

Viaggiare sicuri, informati e sereni è più che mai una priorità in questo momento ancora delicato: tanto più che spostarsi, anche in aereo, non è sempre e solo una questione di piacere, ma un’esigenza dettata da necessità familiari e lavorative. Pensiamo, per esempio, alle tante persone che devono raggiungere città estere per affari, o a coloro che all’estero hanno figli, giovani “expat” che vi si sono recati per motivi di studio o per gettare le basi di una solida carriera.

Come fare, quindi, per programmare un viaggio in aereo senza temere brutte sorprese? Organizzarsi con ampio anticipo e informarsi in modo dettagliato è essenziale, ed è sicuramente consigliabile affrontare con buon senso anche lo spostamento verso l’aeroporto. Se ad esempio si parte da Roma e, per comprensibili ragioni di sicurezza, in questo momento si preferisce raggiungere il terminal di partenza, non bisognerà trascurare di affrontare in modo avveduto anche la questione parcheggio Fiumicino, scegliendo una struttura affidabile in cui lasciare la propria auto.

I limiti e le restrizioni nei diversi Paesi europei

Ma procediamo con ordine: per prima cosa è bene sapere che il DPCM del 13 ottobre scorso individua alcuni Paesi per i quali sono previste differenti limitazioni.

Il sito viaggiaresicuri, servizio di unità di crisi della Farnesina, va costantemente monitorato per essere aggiornati sulle restrizioni previste per i viaggiatori che partono o tornano dai diversi Paesi, così da evitare spiacevoli sorprese: scoprire, ad esempio, che nel luogo in cui si è diretti è previsto un periodo di quarantena (anche lungo!) prima di potersi muovere liberamente.

Se vogliamo, ad esempio, prendere in considerazione i Paesi europei più vicini all’Italia e dunque più frequentati dai viaggiatori in partenza dai nostri aeroporti, scopriamo adesso che in Francia la situazione non è rosea: a Parigi vige la massima allerta, tuttavia è ancora possibile raggiungerla senza restrizioni, anche se è richiesta la compilazione di una autocertificazione di assenza sintomi. In Inghilterra è invece già in atto l’obbligo di isolamento fiduciario per 14 giorni, e dunque non è sicuramente una buona idea spostarvisi in questo periodo, a meno che non se ne abbia la necessità per una permanenza a lungo termine. In Spagna questa misura non è invece prevista, ma chiunque arriva viene sottoposto a un controllo sanitario. Per quel che riguarda invece la Germania, vengono considerati viaggiatori provenienti da zone a rischio coloro che arrivano dalla Liguria e dalla Campania: in questo caso si è obbligati a presentare un tampone effettuato non oltre 48 ore prima dell’entrata nel Paese, oppure di sottoporsi a un test al momento dell’ingresso su richiesta delle Autorità sanitarie locali. Via libera, per il momento, agli ingressi in Croazia, fermo restando che è consigliato comunicare l’intenzione di recarsi in questo Paese prima della partenza tramite la compilazione di modulo online: misura, quest’ultima, che può facilitare il monitoraggio e il tracciamento di eventuali contagi.

Dove parcheggiare a Fiumicino

E per spostarsi verso l’aeroporto? Come già accennato, in questo periodo, avendone la possibilità, molti viaggiatori potrebbero preferire utilizzare l’auto anziché il treno o i bus, così da evitare il contatto ravvicinato con altri passeggeri. Diventa necessario, dunque, trovare con congruo anticipo una buona soluzione di parcheggio, soprattutto per evitare di perdere tempo alla ricerca di un posto auto prima di partire. Poiché all’aeroporto occorrerà sottoporsi ai controlli per verificare lo stato di salute, infatti, sarà necessario arrivare ai terminal di partenza con un adeguato anticipo. MyParking, prima piattaforma dedicata alla prenotazione e al pagamento online del parcheggio, è uno strumento che può rivelarsi prezioso per risolvere il problema ben prima di partire: a MyParking fanno capo, infatti, centinaia di strutture affiliate, gran parte delle quali situate proprio nelle immediate adiacenze degli aeroporti: a Fiumicino, in particolare, le opzioni disponibili sono molto numerose. Prenotando e pagando anticipatamente online il parcheggio più adatto alle proprie esigenze fra quelli proposti, filtrabili in base a diversi criteri (valutazione degli utenti, prezzo, vicinanza all’aeroporto) è possibile assicurarsi un posto auto presso strutture affidabili e sicure a prezzi sempre convenienti, risolvendo a monte la questione e partendo in tutta tranquillità, e soprattutto in tempo per sottoporsi ai controlli.

Quando partire è una necessità: come organizzarsi adesso per partire in Europa ultima modifica: 2020-10-22T15:48:42+02:00 da Emanuele Ferlaino

Commenti