notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Se la Regata Storica della prima domenica di settembre è la regata simbolo di Venezia, la Barcolana della seconda domenica di ottobre è la regata di Trieste. Con la sua storia, il suo mare, i suoi venti indispensabili per una competizione velica internazionale che in occasione dell’edizione 2021, la numero 53, torna a far sentire la propria voce non solo nel golfo di Trieste ma anche all’estero. Appuntamento particolare, quello di quest’anno, con un ricco calendario di eventi di terra e di mare. Tra gli ospiti d’onore, le medaglie d’oro alle Olimpiadi di Tokyo, Ruggero Tita e Caterina Banti che saranno a Trieste insieme alla Federazione Italiana Vela.

Manifesto barcolana 2021

Significativo e accattivante il manifesto (firmato dal designer e architetto israeliano Ron Arad) che con le sue linee sinuose mette insieme le immagini chiave di questa storica regata: il mare, le barche e la vela. Suggerendo un’idea di quelle “nuove rotte” che è il motto di questa edizione.

La Barcolana: la regata “più grande del mondo” nello splendido scenario del golfo di Trieste

La 53. Barcolana, la regata “più grande del mondo” come orgogliosamente vogliono sottolineare gli organizzatori, e certamente una delle più affollate, si terrà domenica 10 ottobre su un quadrilatero a vertici fissi posizionato nel golfo di Trieste. Per un totale di 13 miglia nautiche, con partenza tra Barcola e Miramare e arrivo di fronte a Piazza dell’Unità. Si navigherà, tra la boa 2 la boa 3 del percorso, al largo dello splendido Castello di Miramare, uno dei simboli di Trieste che, come da tradizione, parteciperà con un ricco programma di eventi nel fine settimana della regata.

Barcolana e castello di Miramare

La Barcolana è considerata la manifestazione nautica più partecipata al mondo. Ogni anno si confrontano nel golfo di Trieste circa duemila imbarcazioni con oltre trentamila appassionati in mare. Numeri da record nel 2018, anno del cinquantenario: ben 2689 imbarcazioni iscritte. Vento di bora, edizione indimenticabile. “The largest sailing race in the world”, come cita il Guinness dei Primati. Una delle caratteristiche principali della Barcolana è il suo essere aperta a esperti velisti ma anche a semplici principianti, a bordo di imbarcazioni di diverse dimensioni che vengono distribuite secondo le differenti categorie. Unica la linea di partenza, tra Barcola e Miramare, che rende questo momento della regata particolarmente affascinante.

La formula “magica” di una storia cominciata nel 1969

“Hai una barca a vela? E allora puoi partecipare. Si corre senza compensi e senza stazza. Barche divise secondo lunghezza al galleggiamento. Vince chi arriva primo in tempo reale”. Questa la formula “magica” del gruppo di appassionati velisti che nel 1969 si rivolse alla Fiv, la Federazione Italiana di Vela, per organizzare una regata nel golfo di Trieste. Venne concessa la seconda domenica di ottobre, e la regata si chiamò Coppa d’autunno. In palio c’era solo la grande passione per la vela e qualche bottiglia di vino, di quello buono delle colline attorno a Trieste. I partecipanti alla fine furono 51, un bel numero stando alle cronache del quotidiano locale, Il Piccolo, che parlò di “un eccezionale successo di partecipazione”. A gonfiare le vele un leggero vento di libeccio che a Trieste (e su tutta la costa nord dell’Adriatico) chiamano garbin.

Barcolana e golfo di Trieste

Da allora la Barcolana ne ha fatta di strada. Oggi la storica regata non è solo vela ma un ricco carnet di eventi, già cominciati e che andranno avanti fino al 10 ottobre, la domenica della regata. Con un programma denso di appuntamenti: mostre, regate, un Sea Summit dedicato a scienza, impresa, istituzioni e associazioni insieme per la salute del mare Mediterraneo. Ma anche Barcolana un mare di racconti, il Festival dedicato ai viaggi e alla cultura del mare. Vento e Vele è il titolo della mostra fotografica aperta a Portopiccolo fino al 17 ottobre. E che per la Barcolana 2021 sia buon vento davvero, comunque meglio dell’anno scorso quando, a causa delle pessime condizioni meteorologiche, la regata era stata annullata. Il primo annullamento della sua storia.

(ph credit: Barcolana)

“La regata più grande del mondo” questa domenica a Trieste ultima modifica: 2021-10-07T12:30:00+02:00 da Cristina Campolonghi

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x