notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Le Dolomiti, gruppi montuosi delle Alpi orientali italiane, hanno da sempre suscitato un forte interesse nell’immaginario collettivo. La bellezza di queste montagne è letteralmente fiabesca, basta visitarle per essere stregati da questi anfratti imponenti. Questo territorio, dalla bellezza disarmante, costituisce la linfa vitale di una miriade di aneddoti e raccontI. Sono decine i borghi, come quello di San Candido, che costruiscono delle fortezze per le Dolomiti, punti di unione tra un passato selvaggio e il futuro, passando per il presente. Questi cofanetti storici sono un libro tutto da leggere, o meglio da visitare.

Nella foto San Candido di notte.
San Candido di notte

I borghi di montagna

Il viaggio di italiani.it giunge nel cuore di San Candido, ridente cittadina sulle Dolomiti. La provincia autonoma di Bolzano, in Trentino-Alto Adige, tratteggia i territori dl borgo, situato nell’Alta Pusteria. Il boom turistico per questo Comune è arrivato con la fiction italiana “Un passo dal cielo”, ambientata in questi luoghi unici e rari. La messa in onda della pellicola su RaiUno, da diversi anni, ha amplificato notevolmente la conoscenza, al grande pubblico, di San Candido: meta invernale e non solo.

San Candido, patrimonio Unesco

Tribù di pastori illiriche, successivamente celtiche, le conquiste da parte dei soldati romani sono le prime fasi delle origini di questo piccolo paradiso terrestre. Un territorio che pullula di contaminazioni e popoli diversi. E’ nel medioevo che San Candido sprigiona la sua forza maggiore, una forza che portò anche alcune famiglie di agricoltori a colonizzare una parte della Slovenia, per costituire ben sei comuni. Dal punto di vista paesaggistico, oggi, la grande piazza di San Michele, crea una miscela di colori e costruzioni tutte da fotografare.

La Chiesa di San Michele a San Candido

Questa costruzione risale ai primi anni del 1200. In una prima fase lo stile era prettamente romanico, ma nel 1700 arriva una ristrutturazione in stile barocco. Sicuramente è una delle strutture religiose più apprezzate dai tanti turisti, che ogni anno invadono questo Comune.

la Chiesa di San Michele
Chiesa di San Michele

Le immagini del famoso sindaco del posto, personaggio delle prime stagioni della serie “Un passo dal cielo”, hanno acceso i riflettori anche sulla casa comunale. La piazza di San Michele rimane comunque il simbolo per eccellenza di questa cartolina dei nostri giorni. Con i negozi caratteristici, i ristorantini intimi, la piazza risulta essere una delle zone più visitate del Comune di San Candido.

La leggenda del gigante delle Dolomiti

Secondo un racconto antico, la Chiesa Collegiata di San Candido venne costruita con l’aiuto di un gigante. La storia del gigante Haunold è molto conosciuta in questi territori. Narra le fasi della costruzione della Chiesa e soprattutto parla dei doni al gigante, da parte di alcuni abitanti, per ringraziarlo del suo aiuto: quasi tutte le pietre vennero trasportate grazie al suo duro lavoro tra queste montagne idilliache.

San Candido, un paradiso terrestre sulle Dolomiti ultima modifica: 2020-10-18T14:00:00+02:00 da Omar Falvo

Commenti