notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Sta per partire un treno da sogno per tutti gli appassionati di Montalbano. Il percorso che seguirà, infatti, condurrà i passeggeri attraverso i tanti luoghi al centro dei racconti di Andrea Camilleri. La Sicilia che lo scrittore ha proposto è immaginaria, nei nomi, ma fa riferimento in maniera chiara a località più che mai reali, che hanno caratterizzato la sua vita.

Basti pensare a Montelusa, cittadina inesistente le cui location sono state ricreate ad Agrigento. Ha avuto modo di parlarne lo stesso romanziere: “Agrigento sarebbe la mia Montelusa, che non rappresenta una mia invenzione, bensì di Pirandello. È stato lui a usare questo nome molte volte nelle sue novelle. Gli ho rubato il nome. Tanto non può protestare”.

Anche la celebre Vigàta non è mai esistita. La cittadina centrale delle indagini del Commissario Montalbano trova spazio, nella realtà delle riprese televisive della fiction Rai, tra la provincia di Ragusa e Agrigento. Principalmente si tende a collegare Vigàta alla città di Porto Empedocle, al punto che è qui possibile trovare un cartello alquanto particolare: “Benvenuti a Porto Empedocle Vigàta”.

Il percorso del treno storico

Il primo viaggio del treno di Montalbano, come in molti lo hanno già rinominato, avverrà domenica 31 ottobre 2021. La partenza è prevista dalla stazione di Palermo. L’obiettivo è quello di attraversare il cuore della Sicilia. I viaggiatori si ritroveranno a raggiungere Agrigento Bassa. Una stazione di grande rilevanza, considerando come da qui si dirami l’ottocentesca Ferrovia dei Templi. Quest’ultima attraversa il Parco Archeologico e giunge fino al porto.

Il progetto prevedere un’esperienza turistica davvero completa. Lo dimostra il fatto che alla fermata Tempio di Vulcano sarà data la possibilità ai viaggiatori di trascorrere la giornata tra le rovine dell’antica Akragas e il Giardino della Kolymbethra. Si può decidere di restare a bordo, se lo si desidera, o recarsi altrove. L’organizzazione permette però di essere affiancati dalle guide del FAI, cimentandosi in una visita indimenticabile.

Commissario Montalbano

La corsa proseguirà fino alle stazioni di Porto Empedocle Centrale, visitabile su richiesta dei turisti, e Porto Empedocle Succursale. I turisti saranno qui accolti dalle guide dell’Archeoclub d’Italia Agrigento, potendo a scelta partecipare a un’escursione nei luoghi della Vigàta di Montalbano.

Un viaggio che ha del clamoroso, che si concluderà con Chiese aperte, evento dell’Archeoclub giunto alla XXVII edizione. Si potrà visitare la Chiesa di Santa Croce, realizzata su una collina, legata ai moti del ’48. Spazio anche per un rinfresco, prima di ripartire per Palermo alle 18.30, concludendo questa splendida e insolita giornata.

I luoghi di Montalbano

Quali sono i luoghi rappresentativi del Commissario Montalbano? Chiunque voglia cimentarsi in una visita personale di queste splendide località della Sicilia, dovrà organizzare un lungo viaggio in queste aree:

  • Porto Empedocle è Vigàta
  • Sciacca è Fiacca
  • Menfi è Merfi
  • Raffadali è Raccadali
  • Gela è Fela
  • Ragusa è Montelusa
  • Donnalucata è Marina di Vigàta

Fonte fotografie: Commissario Montalbano – instagram.com/montalbano_rai

Alla scoperta del treno di Montalbano: in viaggio nella magica Sicilia ultima modifica: 2021-10-30T12:30:00+02:00 da Luca Incoronato

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x