Articolo promozionale

 Aria fresca, natura, passeggiate, finalmente libertà, scoperte, avventure, giochi e tanto tempo da passare insieme. 

 La montagna è un enorme parco giochi a cielo aperto dove divertirsi con i bambini, e come i bambini! Tutto è bellissimo e la curiosità dei piccoli e grandi esploratori riceve stimoli continui. 

 Dalle domande su flora e fauna alla ricerca delle orme per divertirsi a scoprire insieme gli animali, riconoscerne versi e habitat; la vacanza si trasforma in un gioco ma ci sono tante cose a cui pensare, specialmente quando i bimbi sono piccoli, tra queste l’abbigliamento neonato. 

 Preparare la valigia del tuo bimbo. 

 E’ risaputo che in montagna, a causa delle repentine variazioni delle condizioni atmosferiche, è buona regola vestirsi a cipolla, ovvero disporre nella propria valigia di indumenti comodi e pratici che si possano sovrapporre o rimuovere a secondo della temperatura o del meteo. 

 Prima della partenza è importante dedicare tempo ed organizzazione al fine di assicurarsi di avere con sé tutto l’abbigliamento neonato in relazione all’altitudine che si andrà a raggiungere durante la vacanza. 

 Indispensabile in qualsiasi stagione è sicuramente il giubbino antivento, preferibili sono i modelli dotati di cappuccio in quanto la loro struttura foderata si dimostra essere l’ideale per riparare il piccolo in caso di pioggia e vento, anche se moderato o debole. 

 Se si parte per una vacanza invernale non può mancare in valigia un body in caldo cotone o lana sul quale mettere la tuta da sci, meglio se a due pezzi per facilitare il cambio del pannolino senza dover scoprire totalmente il piccolo, una calzamaglia di lana o di cotone felpato, calzini, maglioni in pile per accompagnare il tuo bambino durante le attività all’aria aperta. A completare il tutto non dimentichiamoci del cappello, il quale di lana o in pile copra accuratamente anche la fronte e le orecchie. 

 Per i più piccoli i pantaloni possono avere il piedino incorporato o staccato, con pantofole imbottite coordinate. 

 Mantenere i piedi dei bimbi caldi è indispensabile per preservarne lo stato di salute e garantire una buona digestione. In inverno risultano molto indicate le calze di lana 

 Tendenzialmente nelle stagioni o giornate più fresche le mani dei neonati restano scoperte, per questo molte tute prevedo delle muffole imbottite per riscaldare le manine dei piccoli. In alternativa è bene ricordarsi di portare nel proprio zaino guantini per vostro figlio e perché no, anche una copertina. 

 Se invece il nostro viaggio si svolge in estate o in primavera attrezziamoci con una o due polo a manica corta ed un paio di magliette, sempre a manica corta in caso di gradevoli temperature. Le polo sono l’indumento perfetto per le giornate calde alleggerite dal vento in quanto sono più pesanti delle tradizionali t-shirt di cotone. 

 I raggi del sole sono indispensabii per la vita umana ma non dimentichiamo che i neonati sono molto delicati e sensibili, per tale ragione sono molto i cappellini per il sole, meglio se con la visiera così da offrire riparo anche agli occhietti. 

 D’obbligo nello zaino è poi una felpa o un golfino per proteggere i piccoli da eventuali sbalzi termici. 

 Le apparenze ingannano. 

Un cielo completamente terso in una calda giornata in montagna può facilmente trarre in inganno. Nuvoloni neri potrebbero sorprendervi proprio nel bel mezzo di un’escursione; la temperatura cala bruscamente rischiando di raffreddare il vostro bambino qualora non siate sufficientemente equipaggiati. 

 Non è insolito osservare in montagna l’alternarsi di differenti condizioni climatiche. Potrà capitare di svegliarvi con un intenso cielo azzurro e un sole splendente per poi notare il sopraggiungere di nuvoloni, che s’intensificheranno e sfoceranno in un acquazzone nel pomeriggio, infine calare tra le braccia dei vostri sogni con una fiabesca stellata notturna. 

 L’importanza della traspirazione. 

 A contatto con la cute del vostro bambino assicuratevi di acquistare indumenti intimi che rispecchino le caratteristiche fondamentali del rispetto della cute. 

 Indumenti tecnici e traspiranti, elasticizzati e leggeri che si possano asciugare velocemente e che, anche se indossati, in caso di sudorazione importante non lascino la pelle del vostro bambino madida di umidità. Una maglietta intima a maniche lunghe sotto la tuta da sci o sotto un maglione caldo se siete d’inverno, a manica corta sotto una t-shirt o sotto una camicia se invece siete nella stagione calda ripareranno il vostro piccolo mantenendone il calore corporeo. 

 Accessori indimenticabili. 

 Non dimentichiamo gli occhiali da sole e crema solare per proteggere in ogni occasione la cute e gli occhietti dei vostri bimbi. Adesso l’avventura può iniziare!

Vacanze in montagna con la famiglia: in viaggio con i più piccoli ultima modifica: 2022-01-28T11:26:32+01:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x