notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Buone notizie sul fronte Covid . Presto potrebbe arrivare sul mercato un vaccino molto efficace. E’ il risultato di una sperimentazione condotta dalla statunitense Pfizer e dalla tedesca BioNTech. In Italia la tensione resta alta dopo le ultime misure che hanno avviato il nuovo lockdown, dividendo il Paese in tre fasce (rossa, arancione e gialla), in base al livello dei contagi. Il virus corre veloce e semina paura. Adesso, però, si è aperto il varco della speranza.

Ministro Speranza: “Notizia incoraggiante”

Il vaccino anti-covid è risultato efficace nel 90% delle infezioni durante la fase 3 della sperimentazione che è tuttora in corso. Stando alle informazioni fornite dalle due aziende farmaceutiche, garantirebbe l’immunità per almeno un anno. Dall’Italia, il Ministro alla Salute Roberto Speranza twitta: “Le notizie di oggi sul vaccino anti-covid sono incoraggianti. Ma serve ancora tanta prudenza”.

Pfizer - tweet Ministro Speranza

Grande soddisfazione anche da parte di Joe Biden, neoeletto presidente USA. Con una nota, Biden dà speranza ma invita a mantenere un atteggiamento prudente: “la fine della battaglia contro il Covid-19 è ancora lontana”. Il presidente ricorda di continuare a far uso delle mascherine e mantenere il distanziamento. Fondamentale mantenere le mani sempre pulite oltre al contact tracing quando possibile.

Speranza dal vaccino Pfizer- BioNTech

Secondo il parere del super immunologo americano Anthony Fauci, l’efficacia del vaccino Pfizer è “straordinaria”. Albert Bourla, Chief excutive officier di Pfizer, ha informato che il vaccino dovrebbe avere una somministrazione stagionale. Insomma come quello già in commercio per l’influenza. Ugur Sahin, co-fondatore e CEO di BioNTech, parla di “vittoria per l’innovazione e la scienza”.

Burioni: “Forse ci siamo”

“Forse ci siamo. I risultati preliminari del vaccino Pfizer sembrano ottimi”. Ha scritto l’immunologo Roberto Burioni, professore di Virologia all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, su Medical Facts.

pfizer - tweet burioni

Si attende adesso il via libera delle Autorità Sanitarie statunitensi. Secondo le prime stime, potranno essere prodotti 50 milioni di dosi di vaccino nel 2020 e fino a 1,3 miliardi di dosi nel 2021. Trecento milioni di dosi andranno alla Ue. Se tutto fila liscia, il vaccino potrebbe essere in distribuzione tra fine mese e dicembre con procedura d’urgenza.

Vaccino covid, la notizia che aspettavamo! ultima modifica: 2020-11-09T18:26:04+01:00 da Raffaella Natale

Commenti