notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Sarà inaugurato per fine estate 2021 e permetterà alla Val Brembana di entrare nel Guinness dei Primati. Sono infatti iniziati i lavori per la realizzazione del ponte tibetano più lungo al mondo. Sarà lungo 505 metri e avrà un’altezza massima di 120 metri. Collegherà il centro del paese di Dossena, in provincia di Bergamo, con il roccolo della ‘corna bianca’. Il ponte sorvolerà la cava di gesso e permetterà ai visitatori di ammirare uno scenario mozzafiato con i paesaggi suggestivi delle Prealpi Orobiche e vista sulle vette dei monti La Grigna, Gioco, Alben e Arera, fino al fondovalle di San Pellegrino.

ponte tibetano

Il progetto del ponte tibetano più lungo del mondo

Il ponte tibetano più lungo del mondo nasce da un progetto sostenuto dalla Regione Lombardia e verrà realizzato con sette funi d’acciaio. Due serviranno per il sostegno delle pedate intervallate dal vuoto, due per il corrimano e tre come funi di sicurezza). Sarà possibile utilizzare questo percorso solo ed esclusivamente indossando un’imbracatura e con l’inserimento di una linea vita continua. Sarà così possibile percorrere 505 metri in totale sicurezza grazie all’utilizzo di un moschettone. Quest’opera valorizzerà il territorio e la cava, così come il tracciato dell’antica Via Mercatorum anche se solo per via aerea.

Il progetto da 10 milioni di euro è stato ideato da quattro giovani del paese di Dossena. Un’iniziativa che ha trovato subito l’approvazione della Regione Lombardia. L’idea dei ragazzi è quella di realizzare il ponte tibetano all’interno di un percorso strutturato che permetterà di rilanciare il turismo di Dossena. Un piano a lungo termine di sviluppo territoriale-locale con la riqualificazione di strutture ricettive esistenti e la realizzazione di nuovi interventi e servizi.

val brembana
Veronicar15, CC BY-SA 4.0 , via Wikimedia Commons

La riscoperta del turismo in Val Brembana

L’estate 2020 è stata la riscoperta del turismo di prossimità. Ha riguardato principalmente le aree di montagna e i laghi“, queste le parole dell’assessore agli Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni, Massimo Sertori. “Una opportunità per i lombardi di riscoprire territori splendidi e ricchi di attrattività, in passato troppo spesso sottovalutati. Siamo convinti che questo trend positivo – spiega Sertori – continuerà anche nella stagione estiva in arrivo e, come Regione Lombardia, siamo in prima linea per promuovere il turismo nei territori montani lombardi che purtroppo hanno subito un lungo fermo nella stagione invernale“.

Il piano di rilancio del turismo a Dossena prevede anche la realizzazione di nuove strutture e servizi, la valorizzazione del paesaggio attraverso la promozione del territorio e dell’ambiente e – infine – il rilancio dell’attrattività attraverso il recupero e la valorizzazione del patrimonio esistente. In questo ultimo ambito rientrano, ad esempio, l’area mineraria Paglio Pignolino nella quale sono terminati i lavori di ristrutturazione delle casette esterne, che diventeranno sede di un museo e di laboratori. In corso anche i lavori per la messa a punto del parco avventura in miniera, primo in Italia e secondo in Europa a poter vantare questa ambientazione caratteristica, con l’installazione di ponti sospesi, pareti in aderenza e voli in carrucola, per il quale si auspica l’apertura già nei prossimi mesi.

In Val Brembana ci sarà il ponte tibetano più lungo al mondo ultima modifica: 2021-06-09T10:24:48+02:00 da Claudio Cafarelli

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x