notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Il medioevo ha regalato al mondo grandissime opere, sia dal punto di vista artistico culturale, sia dal punto di vista architettonico. Terremoti, invasioni, guerre, sono stati il boia mattatore di reperti medievali bellissimi, quali castelli e fortezze, lasciandosi dietro spesso solo rovine. Per nostra fortuna non è andata sempre male, non per tutti almeno. Nella bellissima e verdissima Valle D’Aosta a pochi chilometri dal capoluogo un castello è sopravvissuto pressoché intatto ai secoli. Siamo nel comune di Fénis, dove si trova il Castello di Fénis.

veduta del Castello di Fénis

Dove si trova il castello di Fénis

Bello come pochi altri e ben conservato. Il castello di Fénis è situato, insolitamente in un luogo che, per l’epoca medioevale non offriva alcuna difesa, anzi, era facilmente raggiungibile e ben visibile. Questa sua particolare collocazione ha dato adito a teorie che lo vedevano come sede amministrativa della prestigiosa famiglia Challant-Fénis. Il castello nei secoli conobbe quello che possiamo definire un declino a regola d’arte. I proprietari cambiarono svariate volte, così come il suo aspetto e l’uso che se ne fece. Per fortuna nostra e dei tanti visitatori, il 3 settembre 1895 lo Stato italiano diviene proprietario dell’ormai decaduto castello, ridandogli il lustro che meritava e che oggi tutti possiamo apprezzare.

Castello di Fénis visto da lontano

Visitare il Castello di Fénis

Come menzionato lo scopo dell’enorme struttura non era quello di fortezza, bensì un misto tra un’abitazione nobiliare ed una roccaforte. Questa peculiarità ne delineò contorni non definiti da alcuni punti di vista, donandogli un carattere esclusivo ed unico. I vari mutamenti subiti nei secoli, per sua fortuna hanno lasciato a noi visitatori una struttura di una bellezza insolita. Le alte torri, la doppia cinta muraria ed il grosso corpo centrale a forma pentagonale sono la prova della sua unicità. Non serve essere un appassionato per aver voglia di visitarlo e fare un tutto nel medioevo. Il prezzo del biglietto è molto più che abbordabile.

La Valle d’Aosta

Una delle regioni che dal punto di vista naturalistico può essere definita tra le belle d’Italia e sicuramente uno dei luoghi più suggestivi al mondo. La valle D’Aosta racchiude al suo interno, arte, cultura, storia ma soprattutto natura. Il tratto caratterizzante, dell’intera regione, le verdissime Alpi, offrono scenari mozzafiato. L’intera regione e disseminata di castelli medioevali tra i meglio conservati d’Italia e tantissime altre attrazioni turistiche che accontentano tutti i palati, anche i più esigenti.

particolare del lago

Le attrazioni naturali

Il parco naturale Gran Paradiso, la famosissima e bellissima Courmayeur, il Monte Bianco, Il lago Blu, sono solo un assaggio di ciò che vi aspetta se doveste decidere di andare a visitarla. Essendo una regione a carattere montuoso è maggiormente apprezzata dagli amanti degli scenari alpini. Non dimenticate di visitare Aosta, capoluogo della regione e meta di appassionati delle città alpine.

Castello di Fénis: fortezza medioevale in Valle d’Aosta ultima modifica: 2020-10-01T18:00:00+02:00 da Dalia Grasso

Commenti