La pandemia sembra essere un lontano ricordo a Venezia, che fa registrare numeri da capogiro. La voglia dei turisti di tornare a godere delle bellezze della Laguna è quanto mai chiara. Nel weekend di Pasqua sono state registrate 110mila persone al venerdì, 160mila al sabato, 140mila nella domenica pasquale e circa 100mila per il lunedì dell’Angelo. Hotel prenotati, file in ogni dove tra ristoranti, attrazioni e traghetti, con grande interesse soprattutto per le isole. Un ritorno improvviso a cifre impensabili, considerando gli ultimi due anni. Il capo della polizia locale, Marco Agostini, ha parlato di “delirio”. Tutto ciò avrà delle conseguenze sulla gestione del turismo. Una contromossa sperimentale immediata, che diventerà regola tra qualche tempo.

Venezia su prenotazione

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, è pronto a passare alle contromisure. Ha spiegato come sia ormai chiaro a tutti il bisogno di rendere la città lagunare accessibile su prenotazione per i non residenti. Occorre equilibrare il flusso del turismo.

Una sperimentazione che vede Venezia aprire una nuova strada a livello globale. Nelle prossime settimane verrà presentato il sito che consentirà di prenotare il proprio accesso alla città. Una procedura che vedrà esclusi i residenti ma non i veneti in toto. Per loro vi sarà soltanto un’esenzione dal contributo previsto. Si dovrà infatti pagare un ticket per accedere alle bellezze di Venezia. Una cifra da pattuire, che entrerà in vigore dal 2023. L’amministrazione ha infatti preferito non infierire sul settore turistico in questa fase, considerando i due anni di pandemia.

Non sono da escludersi, poi, l’introduzione di eventuali sanzioni per chiunque dovesse bypassare le prenotazioni. Non è ancora chiaro se vi sarà una dogana preposta, per così dire, o se si proseguirà a controlli a campione nelle aree più turistiche. E ancora, controlli nei luoghi d’attrazione, con seguente segnalazione in caso di mancato documento di prenotazione. Il tutto dipenderà da eventuali verifiche giuridico-amministrative.

Venezia, obbligo di prenotazione per i turisti: cosa sapere ultima modifica: 2022-04-19T17:24:00+02:00 da Luca Incoronato

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x