Essere corpo nasce dalla necessità di avere un testo complementare a Pensare col corpo.

Questo testo è rivolto infatti a chi desidera comprendere da un punto di vista pratico. Come i diversi aspetti della propria vita potrebbero essere ripensati «da una prospettiva corporea». Cioè da una prospettiva che sostenga, anziché penalizzare, ciò che siamo.
Si tratta di un saggio interessante e stimolante, firmato da Jader Tolja.  Medico, ricercatore e trainer di anatomia esperienziale e da Tere Puig, scrittrice ed insegnante di yoga.

Perchè spesso abbiamo come la sensazione di percepire molti disturbi o malesseri?

Avere un problema di salute che non passa, anche se non particolarmente grave, può rendere la quotidianità difficile.
Basti pensare a coloro i quali soffrono di mal di schiena o mal di testa cronici, ma anche di mal di stomaco o colite. Si tratta di disturbi che spesso ci accompagnano per lunghi periodi della nostra vita. Aggravandosi in certi momenti e placandosi in altri. Disturbi che, nei momenti acuti, teniamo a bada con farmaci e terapie svariate. Peggio ancora se il problema è molto grave e non si sa più come risolverlo. In entrambi le situazioni, il corpo, ci stava parlando di altro, ci stava dando un segnale.

E’ come se il dolore, percepito in un determinato organo, arrivasse da più lontano e portasse con sè un carico pesante e spesso misterioso.  Ecco, se vi è capitato di sentirvi così, siete pronti per leggere questo interessante libro.

Da cosa nasce la teoria sostenuta dagli autori in Essere Corpo?

La teoria di Tolja e di Puig nasce dalla considerazione che gran parte delle difficoltà che incontriamo nel vivere nascono dal fatto che è il nostro essere che si adatta alla vita che facciamo. Non è  il contrario!
Questo accade perchè non è stato il nostro corpo a progettare la nostra esistenza. Ma la nostra mente. Che, essendo cosciente soltanto di una frazione infinitesimale delle informazioni di cui dispone il sistema nervoso che l’ha generata, si basa su astrazioni mentali rassicuranti.

Cosa ci propongono allora gli autori?

Gli autori ci propongono di ridisegnare i diversi aspetti della vita partendo dalla realtà corporea invece che dalle idee astratte della mente. Ecco che, in quest’ottica, tutti gli ambiti possono essere ripensati: lavoro, educazione, moda, architettura, medicina, sport e persino spiritualità.
Dunque, l’invito è quello di percepire il proprio corpo dall’interno per apprezzare e comprendere meglio tutti gli altri aspetti dell’esistenza. In questo saggio, gli autori offrono consigli concreti per provarci e riuscirci.

http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Eventi/visualizza_asset.html_1375724357.html

Rossana Nardacci

Autore: Rossana Nardacci

Laurea Magistrale in Informazione, Editoria e Comunicazione presso L’Università Roma Tre.
Corso di Social Media Marketing&Social Listening presso Bloo Srl di Pescara abilitante alla professione di Social Media Manager, professione che svolgo attualmente collaborando con diverse web agency. Mi occupo principalmente di Content Marketing e Social Media Marketing per aziende e liberi professionisti, redigo testi Seo Oriented e curo le strategie per blog aziendali.
Sono Docente di corsi di Social Media Marketing per aziende e futuri professionisti

Essere corpo: ripensare a se stessi partendo dal proprio aspetto ultima modifica: 2016-11-29T10:27:52+00:00 da Rossana Nardacci