La città di Biella ospita il 39mo congresso della World Federation of Master Tailor, un appuntamento che dal 31 luglio al 5 agosto prossimi vedrà arrivare nel nostro Paese oltre 270 sarti rappresentanti di 34 nazioni. La scuola italiana è da sempre considerata come una delle più influenti e ammirate, grazie al nostro DNA di capacità artigianale, imprenditoriale e di gusto. La locuzione ‘made in Italy’ nasce proprio dal ‘su misura’ per poi passare ad altri settori contigui come la moda.

Biella capitale della sartoria mondiale

Il congresso affronterà molti temi: ci sarà prima di tutto un confronto tra i sarti provenienti da tutti i continenti sulla loro visione del mondo sartoriale, sul futuro della sartoria e della Federazione Mondiale dei Maestri Sarti. Si parlerà poi della diversa interpretazione dell’arte sartoriale, della formazione dei giovani sarti, e della sostenibilità della sartoria. L’evento sarà animato da dibattiti, sfilate, concorsi: il 3 agosto all’interno della sfilata dell’Accademia Nazionale dei Sartori, sarà conferito il Premio Forbici d’Oro, il più importante Concorso Sartoriale nato nel 1951 e istituito da Mino Maestrelli per premiare i maestri sarti che per competenza tecnica, sensibilità stilistica e capacità manuali meglio interpretavano il mestiere di sarto.

kit cucito

Il concorso nazionale Forbici d’Oro dopo aver visto come vincitori alcuni protagonisti della sartoria nazionale e internazionale, si prefigge di continuare ad essere un certificato di eccellenza assoluta nel settore. Il Premio Forbici d’Oro si tiene ogni due anni. Un altro obiettivo del congresso è anche la valorizzazione del territorio in cui si svolgerà, e far conoscere una parte importante del nostro patrimonio culturale: durante la settimana dei lavori, infatti, ci sarà la possibilità di visitare le bellezze del Piemonte, con appositi tour organizzati. Alcune delle mete: Torino, Stresa e le isole Borromee, la reggia di Venaria Reale, Biella e Oropa.

World Federation of Master Tailors

Partners del 39mo congresso della World Federation of Master Tailors sono alcune delle più importanti aziende tessili italiani e non solo: Lanificio F.lli Cerruti 1881, Drago, Piacenza, Reda, Vitale Barberis Canonico, Zegna. Ed anche Stylbiella, Albini, l’associazione di settore Ideabiella, Confartigianato, CNA e l’Unione Industriale Biellese. L’evento ha ricevuto il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, della Regione Piemonte e della città di Biella, città creativa Unesco. Paesi che parteciperanno: Argentina, Australia, Austria, Brasile, Colombia, Ecuador, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Hong Kong.

biella
Il municipio di Biella

India, Indonesia, Italia, Korea, Malesia, Mauritius, Messico, Monaco, Netherlands, Pakistan, Peru, Romania, Singapore, Spagna, Svezia, Svizzera, Tailandia, Taiwan, Ucraina, United Arab Emirates, United Kingdom, USA. L’Italia è il solo Paese che ha avuto l’onore di organizzare due congressi consecutivi della World Federation of Master Tailors nei suoi oltre 100 anni di storia. In totale, con Biella saranno 8 i congressi italiani.

A Biella il congresso internazionale dei maestri sartori di tutto il mondo ultima modifica: 2023-07-25T09:08:39+02:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x