Porto Cervo è una famosa località sarda che si trova in Costa Smeralda, nella regione della Gallura. Il suo nome deriva dalla forma dell’insenatura naturale che ricorda la testa di un cervo. Insieme a Tropea, in Calabria, è una delle mete turistiche da sogno più gettonate d’Italia.

Storia di Porto Cervo

Era il 1962 quando il principe di origine araba Karim Aga Khan IV, conquistato dalla bellezza della costa nordorientale della Sardegna, acquistò i terreni dei comuni di Olbia e Arzachena. Da allora, grazie alla sue capacità imprenditoriali, sviluppò l’assetto turistico della Costa Smeralda, dando vita al paradiso esclusivo di Porto Cervo. Nella sua squadra di lavoro comparivano lo scenografo francese Jacques Couelle e gli architetti italiani Luigi Vietti e Michele Busiri Vici, che si impegnarono nella costruzione di lussuosi alberghi e ritrovi mondani.

Karim Aga Khan IV - Fonte: Dagospia
Il principe Karim Aga Khan IV, a sinistra in una foto storica con il progetto di Porto Cervo

Il Principe pensò proprio a tutto per rendere la Costa Smeralda accessibile al maggior numero di persone. Nel 1963 fondò la compagnia aerea Alisarda (poi divenuta Meridiana) e nel 1969 fece costruire l’aeroporto internazionale di Olbia-Costa Smeralda. Inoltre, negli anni Ottanta diede il via all’edificazione del nuovo porto di Porto Cervo, che può ospitare fino a 700 imbarcazioni. Per il suo impegno imprenditoriale, il principe Aga Kan IV fu il primo tra i musulmani in Italia, a ricevere dal capo dello Stato il titolo di cavaliere di gran croce dell’Ordine al merito della Repubblica italiana. Nel 1988 fu nominato cavaliere del lavoro.

Meta di personaggi famosi

Come frazione del comune di Arzachena, Porto Cervo conta normalmente un centinaio di residenti. Nei mesi più caldi si anima di eventi mondani, festival e paparazzi. Infatti, tra le frotte di turisti che accorrono per godere del mare e degli scenari di questa bellissima località, ci sono anche personaggi famosi: calciatori, divi del cinema e della musica. Le sue spiagge si colorano di gente e vita, mentre al largo si posizionano yacht e panfili. Proprio per la presenza di visitatori d’élite, non mancano gli alloggi più esclusivi e lo shopping di lusso.

Rihanna a Porto Cervo - Fonte: https://www.ladyblitz.it/tag/porto-cervo/
Rihanna a Porto Cervo

La chiesa di Stella Maris

Degna di nota è la chiesa di Stella Maris, che spicca per la sua architettura moderna. Fu progettata dall’architetto Michele Busiri Vici negli anni Sessanta in perfetto stile mediterraneo. Le linee arrotondate e sinuose rendono questo luogo di culto privo di angoli, circolare, un esplicito richiamo all’immagine di Dio. I materiali naturali come i 6 monoliti della facciata e il legno di ginepro, rendono l’edificio in armonia con il paesaggio. Il terreno fu un omaggio di Aga Khan IV alla parrocchia di Don Raimondo Fresi, che aveva sollevato la necessità di rispondere alle esigenze spirituali degli ospiti del principe. La chiesa si trova su un’altura e dalla piazzetta di fronte è possibile ammirare il porto nuovo di Porto Cervo e l’entrata del golfo.

Chiesa di Stella Maris - Fonte: http://www.chiesastellamarisportocervo.it/

La bellezza sta negli occhi…degli italiani!

Porto Cervo non è che una delle chicche d’Italia. Il nostro Paese è una mappa da scoprire in lungo e in largo, dalla città capitale della moda o degli affari, ai piccoli borghi abbarbicati sulle colline. Le persone, l’architettura e le eccellenze gastronomiche locali sono un patrimonio che va protetto e promosso. Come italiani molto spesso non ci soffermiamo sulle bellezze che ci circondano, piccoli angoli di paesaggio e testimonianze storiche che sono lì, sotto i nostri occhi da quando siamo nati. Allora questo è un appello comune a tutti gli italiani in Italia e nel mondo: quest’estate guardatevi intorno! Scoprite con occhi diversi ciò che vi circonda e vedrete che il rientro dalle vacanze non vi lascerà l’amaro in bocca!

Giulia De Conto

Autore: Giulia De Conto

Laurea in Filologia Moderna all’Università di Padova, insegnante e interprete per eventi sportivi, vivo tra il Veneto e le Marche. Sono una viaggiatrice inarrestabile del mondo e della vita, dei quali amo raccogliere ogni singolo aspetto con la penna e la fotografia. A cosa non so resistere? Al cioccolato e a scatenarmi sulle note di una bella canzone! @giuliaofcount

Alla scoperta di Porto Cervo ultima modifica: 2018-06-06T09:00:45+00:00 da Giulia De Conto

Commenti