Chef Pasquale Cozzolino, fiero delle sue origini partenopee, è oggi executive chef della residenza del sindaco di New York Bill De Blasio!

Chef Pasquale Cozzolino - statua

Sbaragliando la concorrenza, chef Cozzolino non è solo un pizzaiolo, bensì un cultore della tradizione culinaria partenopea e italiana. Il nostro alfiere a New York ama e propone il meglio della dieta mediterranea, e lo fa con leggerezza, brandendo una grande scritta “Brigante” tatuata lungo tutto un braccio. Chef Pasquale Cozzolino è un pezzo di noi.

Alla corte del sindaco di New York De Blasio

Chef Cozzolino ha sfondato in U.S.A. ai fornelli di uno dei ristoranti più “trendy” della grande Mela, in un luogo che fa tanto pensare all’Italia. Dunque, non solo pizza, a New York, al Ribalta, ma grande qualità dei prodotti per tutti i piatti che offre ai suoi clienti. Cozzolino ha riscoperto per i suoi clienti  ricette di circa 200 anni fa, ricche di storie e tradizioni. Egli ha voluto restare fedele alle ricette, proponendo un’identità italiana, soprattutto del sud. Tra i fan della cucina di Cozzolino ci sono VIP come gli U2, e lo era anche Pino Daniele.

Chef Pasquale Cozzolino - parmigiana

Fu nel 2011 però che lo chef napoletano decise di mordere la “Grande mela”; da allora i suoi piatti hanno fatto breccia tra molti palati famosi del mondo dello sport e del cinema. E’ interessante vedere come gli italoamericani chiedano sovente la pizza Margherita, mentre gli americani prediligano pizze più insolite.

De Blasio le melanzane e il Napoli club

Chef Cozzolino, sbaragliando la concorrenza, ha conquistato il sindaco di New York, che pare abbia piana fiducia in lui. Blasio si affaccia in cucina, Cozzolino propone una bella pasta per tutti e il gioco è fatto! Superata la concorrenza di una sessantina di candidati, impiattando spaghetti e leccornie varie, ora è lui il numero uno. Sembra che il sindaco italoamericano ami così tanto le melanzane alla parmigiana, da mangiarle due o tre volte a settimana!

Chef Pasquale Cozzolino

Buon sangue non mente e anche nella lingua, De Blasio ama rispolverare le sue origini. Il Sindaco Di New York sarebbe anche un sostenitore del Club Napoli con sede nel ristorante di Cozzolino, così come l’attore Josh Charles. Il nostro chef è stato intervistato in tutto il mondo per i suoi manicaretti, soprattutto grazie alla sua innovativa Pizza Diet, ovvero la Dieta della Pizza.

Chef Pasquale Cozzolino inarrestabile

Cozzolino è stato allievo di Esposito, pronipote dell’inventore della pizza Margherita, e ha cucinato per i grandi della musica internazionale. I fornelli di Chef Cozzolino, sono gli unici negli Stati Uniti a importare il fior di latte di Agerola. Solo da lui si mangia una pizza particolare, STG , fatta con pomodori San Marzano, olio extravergine di oliva siciliano. Fantastica per gli americani è poi la “mozzarella”. Tutto quello che è utilizzato per le pizze, a parte i vegetali che sono locali, sono ingredienti importati dall’Italia. Chef Cozzolino utilizza solo cinque elementi: acqua, farina, sale e agenti lievitanti. Il quinto fondamentale è il tempo.

Chef Pasquale Cozzolino - pizza

Decisiva è l’idratazione legata tempi di lievitazione e la cottura; dunque, chef internazionale, vicepresidente di un club sportivo nel suo ristorante, imprenditore di successo, insegnante di cucina, e anche fenomeno mediatico! Cozzolino tiene dei corsi che si dividono in due tipologie: per pizzaioli professionisti  e amatoriali.
Secondo chef Pasquale Cozzolino, gli americani ci vedono come il popolo del lusso, del commercio e della ristorazione di successo. I nuovi emigranti sono spinti da un grande desiderio di rivalsa e successo professionale poiché vogliono dimostrare il proprio talento e concretizzarlo nei progetti.

Chef Pasquale Cozzolino

Cozzolino si è fatto onore nel Campionato Mondiale della Pizza di Las Vegas”, anche se solo da pochi anni è stata inserita anche la pizza napoletana all’interno della manifestazione. Dopotutto la pizza napoletana è candidata a diventare patrimonio dell’Unesco, richiesta legittima e, è stato importante firmare la petizione.

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi.
La scrittura è parte di me, infatti, amo la letteratura, la storia, lo sport, l’arte, ed esplorare i mutamenti del costume. Mi piace andare alle mostre e nei musei, sono curiosa del mondo.

Chef Pasquale Cozzolino orgoglio partenopeo e italiano in U.S.A. ultima modifica: 2018-12-03T09:00:18+00:00 da Simona Aiuti

Commenti