notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Cocconato è uno dei borghi del Monferrato, in provincia di Asti, in Piemonte. Sito a 491 metri sul livello del mare, offre panorami da sogno, con colline che si estendono per chilometri. La sua posizione geografica garantisce un enorme vantaggio climatico, offrendo temperature miti, il che favorisce la crescita di piante tipiche delle località marittime, dalle palme agli ulivi. È per questo motivo che ci si riferisce a Cocconato d’Asti come la Riviera del Monferrato.

La storia di Cocconato

Il nome Cocconato deriva dal latino, cum conatu, a indicare il grande sforzo richiesto per raggiungere la collina impervia. L’antica presenza romana è confermata dall’abitato di Marcellina. A ciò si lega la leggenda della Pietra Cagnola. Si tratta di un simulacro in oro a forma di cane. Si riteneva avesse il potere di rendere fertile la terra. Per questo motivo veniva posto sull’erpice. Si hanno testimonianze di tutto ciò ma non la Pietra in sé, gettata insieme a un busto aureo dell’imperatore all’interno di un profondo pozzo, dove potrebbero essere ancora oggi, durante le invasioni barbariche.

Cocconato - Vista
Cocconato – Vista – Fonte: Andrea Marchisio – CC BY-SA 3.0

La storia del borgo si intreccia con quella dei suoi Conti. Sguardo rivolto soprattutto alla casata dei Radicati. Ottenuto il feudo nel X secolo, venne reso uno stato autonomo, con poteri di giurisdizione, tra i quali battere moneta. Da ricordare soprattutto Annibale, noto come Coconat o Coconas, fuggito a Parigi al servizio del re di Francia, così come Alberto, scrittore politico che optò per l’esilio volontario.

Cosa vedere a Cocconato

Il borgo è caratterizzato da strette vie che conducono fino alla Chiesa, che guarda dall’alto i tetti delle tante abitazioni. Questa struttura è stata completata nel 1689, per poi ricevere svariati interventi nel tempo. Al suo interno vi è una grande navata con otto cappelle laterali. Un tempo di proprietà privata, è senza dubbio uno dei luoghi più turistici del borgo, in grado di garantire un panorama da sogno.

Palazzo del Comune di Cocconato
Palazzo del Comune di Cocconato – Fonte: Stefano59Rivara – CC BY-SA 4.0

Il cuore turistico della città è piazza Cavour, ricca di bar e negozietti di prodotti tipici. Da qui è facile raggiungere il Palazzo Comunale, passando attraverso strette vie caratteristiche, con innumerevoli balconi liberty. La struttura si lascia ammirare per il suo stile gotico. Una rarità, considerando come si tratta di un edificio civile. Non mancano altri elementi architettonici da ammirare, dalla Chiesa della SS. Trinità, eretta nel 1617, alla Chiesa di Santa Caterina, risalente al 1747, passando per la farmacia settecentesca, ricca di strumenti e oggetti antichi di vario genere.

Piatti tipici

In questo splendido borgo non mancano di certo dei manicaretti tipici della tradizione piemontese, così come piatti legati esclusivamente alla cittadina. Da provare la Robiola di Cocconato, formaggio di latte vaccinato a pasta molle, dal cuore cremoso.

Cocconato, scorcio sul Basso
Cocconato, scorcio sul Basso – Fonte: Andrea Marchisio – CC BY-SA 3.0

Vi è una vasta scelta di salumi, cotti e crudi, come il tipico prosciutto, che vanta una stagionatura che gode a pieno del clima locale. In ogni taverna e ristorante del luogo si potranno inoltre ricevere consigli in merito ai vini da accostare ai piatti tipici. Impossibile non citare il Monferrato DOC, noto ai più come Barbera d’Asti, Nebbiolo o anche Barbera del Monferrato. Alla lista possono aggiungersi anche il Dolcetto, rosso secco e corposo, e la Freisa, delizia fruttata.

Cocconato, alla scoperta della Riviera del Monferrato ultima modifica: 2021-06-10T09:07:23+02:00 da Luca Incoronato

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x