notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Il nuovo DL Infrastrutture attualmente discusso dalle Commissioni Trasporti e Ambiente della Camera potrebbe portare ad una importante revisione del codice della strada. Tra i suoi 434 emendamenti, i più importanti riguardano la micromobilità urbana, ovvero i monopattini elettrici ampiamente presenti in molte città italiane. È infatti prevista una nuova regolamentazione più stringente, per evitare incidenti, ormai sempre più frequenti, e garantire la sicurezza di chi viaggia su questi mezzi. Il DL infrastrutture però prevede modifiche anche per chi guida l’automobile, come il divieto di fumare in auto, ma anche il divieto di carrozze e veicoli a trazione animale (molto presenti in città come Palermo, Roma o Firenze) o il ritorno del bonus taxi. Inoltre saranno inasprite le pene per i trasgressori di attuali norme in vigore, come l’uso del cellulare in auto. La votazione dei parlamentari dovrebbe concludersi domani e per molti emendamenti si prevede comunque un consenso unanime.

Cosa cambia per chi usa i monopattini con il DL Infrastrutture

Le proposte del nuovo DL Infrastrutture attualmente in esame porteranno ad una stretta sull’uso sregolato dei monopattini. In particolare, chi porta un monopattino in città dovrà munirsi di casco, targhino, assicurazione e giubbotto catarifrangente (anche se maggiorenne). Inoltre il limite di velocità per questi veicoli potrebbe essere ridotto a 20 km orari. Naturalmente sarà anche vietato viaggiare in due (anche se muniti di casco). Per quanto riguarda invece i servizi di noleggio monopattino, il decreto legge prevede anche nuove regole per il cosiddetto “free-floating”. Chi noleggia un monopattino non potrà più lasciarlo in un punto qualsiasi del marciapiede o della strada, ma dovrà portarlo in una zona adibita alla sosta di monopattini e biciclette. Infine è al vaglio anche la proposta della Lega di confiscare tutti i monopattini modificati per migliorarne le prestazioni.

DL Infrastrutture - Monopattini a noleggio

Sanzioni più severe per usa lo smartphone in auto

Come già accennato il DL Infrastrutture prevede sanzioni più rigide per chi usa il cellulare in auto (ma anche tablet, PC o altri dispositivi). Si passerebbe infatti dall’attuale multa di 167-661 euro ad una di importo compreso tra 422 e 1697 euro. Inoltre è prevista anche la sospensione della patente da 7 giorni a 2 mesi e la decurtazione di 5 punti della patente. I recidivi (nei successivi 24 mesi) rischiano una multa da 644 a 2588 euro, sospensione della patente da uno a tre mesi e decurtazione di 10 punti dalla patente. Buone notizie infine per chi si appresta a fare l’esame di guida. Tra le proposte del decreto legge è anche prevista la possibile estensione della validità del foglio rosa a 12 mesi, per permettere a chi non supera l’esame di guida di ripeterlo fino a tre volte.

DL Infrastrutture: nuove regole per monopattini e automobili ultima modifica: 2021-10-20T18:00:00+02:00 da Antonello Ciccarello

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x