Anche la moda ha voluto dare un segnale forte nei confronti dei fatti tragici che stanno colpendo la popolazione ucraina. Giunta alle sue sfilate conclusive, la Fashion Week di Milano ha visto tra i suoi ultimi protagonisti Luisa Spagnoli, DSquared2, Laura Biagiotti e Giorgio Armani. E, proprio quest’ultimo, ha deciso di dare il suo contributo con un gesto simbolico.

Giorgio Armani, il gesto nei confronti dell’Ucraina

Nessuna musica e nessun festeggiamento alle sfilate: queste le volontà del re della moda Giorgio Armani. Esattamente come due anni fa, quando prese per primo la decisione di annullare lo show per tutelare dal contagio da Covid-19 gli addetti ai lavori, anche quest’anno “Re Giorgio” ha preso l’iniziativa con una decisione forte e rispettosa nei confronti del popolo ucraino. Lo ha fatto con un messaggio, trasmesso in inglese poco prima della sfilata del brand milanese: “La mia decisione di non usare la musica nello show è stata presa in segno di rispetto per le persone coinvolte nella tragedia in corso in Ucraina”. Messaggio, questo, seguito da un caloroso applauso da parte delle persone presenti in sala.

Peraltro, in un momento come quello che stiamo vivendo, il silenzio ha emozionato più di qualsiasi musica. Un’emozione visibile sui volti delle modelle, così come su quelli delle persone che hanno assistito alla sfilata. In seguito allo show, Giorgio Armani ha spiegato ai giornalisti: “Qualche ora prima ho pensato a cosa potevo fare io per ciò che succede. Non è l’invio di soldi o vestiti, ma segnalare il mio battito del cuore per questi bambini“. Il gesto di Armani ha voluto essere una sua presa di posizione nei confronti della guerra in corso, ma anche un segno di rispetto e condivisione. Sensazione rafforzata dalla presenza in sala della senatrice a vita Liliana Segre, la quale ha espresso la volontà di partecipare alla sfilata di Armani dopo averlo incontrato alla prima della Scala.   

Foto in evidenza tratta dal profilo Instagram di Giorgio Armani

MFW, Giorgio Armani sfila senza musica per l’Ucraina ultima modifica: 2022-03-01T15:24:04+01:00 da Laura Alberti

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x