notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

24 anni dopo un italiano conquista il prestigioso Premio Paganini. Giuseppe Gibboni ha trionfato nella cinquantaseiesima edizione imponendosi su altri cinque violinisti di talento. Il giovane portacolori azzurro ha battuto Louisa Staples, Olga Artyugina, Ava Bahari, Lara Boschkor, Nurie Chung. Gibboni è il quinto italiano a vincere il premio. Il violinista, classe 2001, è figlio d’arte e deve la sua passione per lo strumento ai suoi genitori che fin dall’età di tre anni gli hanno consentito di apprendere le prime nozioni.

La vittoria di Gibboni e le prime parole

Per conquistare l’ambito premio Gibboni ha eseguito il Concerto n.1 di Paganini mettendo in mostra una tecnica straordinaria. Tra gli aspetti che gli hanno permesso di affermarsi sugli altri concorrenti, anche la sensibilità interpretativa e l’eleganza lirica. Il giovane italiano si è confermato anche eseguendo Concerto di Ciajkovskij. Queste le sue parole subito dopo aver ricevuto il premio: “In questo momento è difficile dire qualcosa. Sul palco quando ho terminato Paganini e ho ricevuto una incredibile ovazione da parte del pubblico, mi è scesa una lacrima, l’emozione era davvero troppo forte. Dedico la mia vittoria a chi mi è stato vicino, alla mia famiglia che da quando a tre anni ho iniziato a studiare mi ha aiutato”. Dopo Salvatore Accardo (1958), Massimo Quarta (1991) e Giovanni Angeleri (1997), un altro italiano ha dunque vinto il Paganini.

i finalisti del premio paganini

La storia del Premio Paganini

Il Premio Paganini nasce nel 1952 nel Dopoguerra. In realtà l’idea iniziale fu del critico musicale Carlo Marcello Rietmann nel 1940. Dodici anni dopo il sindaco di Genova Vittorio Pertusio e l’assessore alla cultura Lazzaro Maria De’ Bernardis istituirono il concorso dedicato a Paganini. Nel 1954 la prima edizione vide la partecipazione di due soli violinisti ma la rigidità della giuria portò ad una mancata assegnazione del premio.

Nel 1956 per la prima volta fu assegnato il massimo riconoscimento e in poco tempo è riuscito ad ottenere uno status internazionale. Nel 1956 a Genova furono gettate anche le basi per la costituzione della Federazione dei Concorsi Internazionali di Musica. Il Premio «Paganini» fu socio fondatore.

premio paganini

I violinisti premiati

Fino al 2002 il Premio Paganini è stato in edizione annuale. Dopo una breve parentesi biennale, si è scelto per assegnare il premio ogni tre anni. Tra gli aspetti più rilevanti c’è la severità delle giurie e la difficoltà delle prove che spesso hanno portato a non assegnare il premio. Sono infatti ben sedici le edizioni senza un vincitore. Sono tanti gli aspetti tecnici da valutare e spesso si fa riferimento anche al gusto interpretativo. Notevole anche il peso dato alla qualità dell’esecuzione.

Per queste caratteristiche peculiari, il Premio Paganini è ambitissimo dai giovani. Inoltre la sua difficoltà ha permesso a grandi nomi della musica di imporsi. Tra i violinisti che poi hanno conquistato il mondo, ci sono Accardo, Kavakos, Angeleri, Huang, Faust e Zhu.

Fonte fotografie: pagina facebook Paganini Genova Festival @paganinigenovafestival

Premio Paganini, vince l’italiano Giuseppe Gibboni ultima modifica: 2021-10-25T18:12:00+02:00 da Claudio Cafarelli

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x