Sapete cos’è la “mezza con panna”? In Sicilia e soprattutto a Messina e provincia se lo chiedete nei bar vi preparano all’istante una delle prelibatezze tipiche di questa stagione. Ma che in alcuni posti si può anche gustare tutti i mesi dell’anno. La “mezza con panna” non è altro che la classica granita al caffè arricchita con la panna montata. Se poi si vuole raggiungere il top del gusto basta aggiungere alla granita con panna la classica brioche “col tuppo” e il vostro palato sarà deliziato. Ma andiamo alla scoperta della storia e delle curiosità di questa prelibatezza. Spazio anche ai consigli su come prepararla al meglio.

La granita con panna e i riconoscimenti

Non è estate, dunque, se non c’è la granita a colazione. Sono tante le varianti: al limone, alla mandorla, al pistacchio, e poi alla fragola, ai gelsi. E’ uno dei prodotti più ricercati e gustati nell’Isola tanto che la Regione Siciliana ha inserito nell’elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani del ministero per le politiche agricole e alimentari alcune varianti. Si tratta di quella di gelsi neri; e poi la più desiderata la granita di mandorla e infine la granita di gelsomino. Inoltre nel 2016 la granita messinese nel 2016 ha ottenuto il marchio De.Co.

Le origini della granita

Ma qual è l’origine della granita. Secondo la tradizione si deve allo scambio culturale tra arabi e siciliani, all’epoca della dominazione araba nell’isola l’introduzione di questa prelibatezza. Sembra che siano stati gli arabi a coltivare la passione per questa ricetta. In passato e per molti anni è stato così nella preparazione degli speciali sciroppi per realizzare la granita si aggiungeva il ghiaccio o la neve. Era frequente, infatti, trovare nell’entroterra dell’Isola dei luoghi dove si conservava la neve ad alte latitudini per poi impiegarla anche per i dolci.

granita con panna variante
Granita al limone e brioche; breakfast in Sicilia Sebastian Fischer – Opera propria CC BY-SA 3.0

La neve, tra i Nebrodi, l’Etna e gli Iblei, si conservava nelle “neviere”, costruzioni di pietra, i cui resti sono ancora visibili. Ma la granita vera e propria pare sia nata intorno al Cinquecento. E ancora oggi ci sono pasticceri che utilizzano questa antica tecnica per dare vita ad una vera e propria prelibatezza. E voi siete pronti a prepararla? Ecco i nostri suggerimenti per una granita tipica siciliana.

Come si prepara la “granita con panna

La ricetta di questa specialità è molto semplice. E poi ci vuole davvero poco per prepararla. Ecco gli ingredienti per quattro persone. Prepariamo 450 ml di caffè, 200 ml acqua, 150 g di zucchero, 250 ml di panna fresca, mezza bustina di vanillina, 2 cucchiai di zucchero al velo vanigliato. Semplice dunque la preparazione: l’acqua va versata in un tegame con lo zucchero, che va così sciolto. Lo sciroppo ricavato va portato ad ebollizione, per poi farlo raffreddare. In seguito va aggiunto il caffè. Il preparato va poi posto in freezer, per il congelamento. Il composto va poi frullato. Si aggiunge alla granita realizzata la panna fredda ben montana arricchita con lo zucchero a velo e la vanillina. La granita con panna è quasi pronta. Spazio alla fantasia per porla in un bicchiere, mettendo metà granita e metà panna.

Immagine di copertina: granita caffè e panna nel messinese, Rosario Messina – Opera propria, Granita Caffè e Panna (fresca). Tipica della Città di Messina. CC BY-SA 4.0

Granita con panna, una prelibatezza siciliana ultima modifica: 2022-08-11T09:30:46+02:00 da Federica Puglisi

Commenti

Subscribe
Notificami
3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x