In quasi vent’anni di attività e dieci edizioni, il censimento I Luoghi del Cuore del FAI ha raccolto oltre 9.600.000 voti, e i luoghi del cuore segnalati sono stati più di 39.500. E’ l’Italia nascosta e meno conosciuta, con tutta la sua bellezza e il suo valore artistico-ambientale, quella che va in scena anche quest’anno in occasione dell’undicesima edizione de I Luoghi del Cuore. La più importante manifestazione popolare legata al patrimonio artistico della nostra Penisola.

manifesto Fai luoghi del cuore

Fino al prossimo 15 dicembre sarà possibile votare i propri luoghi del cuore e spingere il più persone possibile a votarli. Quanti più voti avranno, tanto più potranno accedere al finanziamento messo a disposizione dal FAI grazie alla partnership con Intesa Sanpaolo per un progetto di restauro e di valorizzazione.

Fra gli italiani c’è tanta voglia di Italia, di girare e conoscere il nostro Paese

Questa campagna, negli anni, ha avuto un aumento delle adesioni esponenziale, a conferma di quanta voglia di Italia ci sia nel nostro Paese. “Gli italiani adorano l’Italia – commenta il presidente del FAI Marco Magnifico – e forse la pandemia ha ulteriormente aumentato questo sentimento. Fra gli italiani c’è tanta voglia di girare e conoscere l’Italia, in particolare quella più nascosta. Il progetto I Luoghi del Cuore viene incontro anche a questo desiderio. Dando fiducia e potere ai cittadini. Impegnandoli ad indicare beni della collettività da tutelare e promuovere. Luoghi cari, da salvare dall’abbandono, dal degrado o dall’oblio, perché siano recuperati e valorizzati, conosciuti e frequentati”.

Un grande patrimonio di storia, arte e natura che può diventare anche efficace leva di sviluppo

Un’operazione che, oltre a prendersi cura dell’Italia più bella e preziosa, potrebbe diventare anche importante spunto di crescita economica. I Luoghi del Cuore – che sono patrimonio di storia, arte e natura del Paese, in cui le comunità locali si riconoscono e si identificano – possono diventare infatti efficaci leve di sviluppo. Finora sono stati sostenuti 139 progetti di restauro e valorizzazione in 19 regioni. In molti casi è stata sufficiente la raccolta voti per innescare circoli virtuosi. Con azioni che hanno inaspettatamente e radicalmente cambiato le sorti di un territorio.

sferracavallo fai luoghi del cuore
Sferracavallo (Palermo)

I numeri di questa iniziativa ci dicono che nelle dieci edizioni del censimento finora concluse sono stati 6.500 i Comuni interessati dalle votazioni. Oltre 9 milioni e 600 mila i voti, 39 mila 692 i luoghi votati. Nell’ultima edizione del 2020 (il progetto è biennale) i voti raccolti sono stati 2.353.932, con 323 luoghi chehanno ottenuto più di 1.000 voti, e 302 i comitati spontanei attivati per la segnalazione e la promozione di località e siti specifici. Ad oggi, in dieci edizioni, i comitati sono stati oltre 1500.

castello lagnasco cuneo fai
Castello di Lagnasco (Cuneo)

Come si vota? Esprimendosi con un click sul sito www.iluoghidelcuore.it o attraverso i moduli di raccolta firme, utili strumenti per una diffusione capillare di questa campagna FAI. A cominciare, per esempio, dalle scuole. I luoghi più votati verranno premiati a fronte della presentazione di un progetto: 50.000 euro, 40.000 euro e 30.000 euro saranno assegnati rispettivamente al primo, secondo e terzo classificato. FAI e Intesa Sanpaolo, dopo la pubblicazione dei risultati, lanceranno inoltre il consueto bando per la selezione dei progetti di intervento in base al quale tutti i proprietari (pubblici o non profit) e i portatori di interesse dei luoghi che avranno ottenuto almeno 2.500 voti potranno presentare alla Fondazione una richiesta di sostegno sulla base di specifici progetti d’azione.

I piccoli Comuni che sono “nel cuore dell’Italia”

Anche in questa edizione il FAI lancia una particolare classifica di luoghi cui spetterà un premio speciale. I Borghi e i loro Luoghi, che assegna un massimo di 20 mila euro per la presentazione di un progetto. Con tale iniziativa si vuole dare un contributo alla valorizzazione di quella parte dell’Italia interna – i luoghi del cuore che sono “nel cuore dell’Italia” – trascurata dallo sviluppo del passato, che soffre lo spopolamento e un conseguente degrado di territori e comunità. I piccoli Comuni sono uno dei tanti valori dell’Italia. Basti dire, come ricorda il presidente del FAI, “Che il 92 per cento dei prodotti DOP e IGP ha a che fare con i piccoli Comuni. Dove, davvero, si produce bellezza”.

borgo
Lucignano (Arezzo)

Appuntamento il prossimo febbraio 2023 per la presentazione dei risultati de I Luoghi del Cuore. E per il lancio, ora solo anticipato, di una nuova iniziativa del FAI affidata ai Podcast. Grazie a questo progetto, si potrà presentare il proprio luogo del cuore con un racconto che spiegherà il perché della scelta e perché il luogo del cuore oggetto del Podcast deve essere salvato.

(foto in evidenza: Boccadasse, Genova)

I Luoghi del Cuore del FAI: si vota fino al 15 dicembre ultima modifica: 2022-05-14T11:00:00+02:00 da Cristina Campolonghi

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x