notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Una pianta profumata che fiorisce nel mese di giugno. Il suo odore è inconfondibile e a molti piace proprio perché sa di estate. Stiamo parlando della lavanda, un fiore speciale di colore viola che si trova soprattutto in Provenza. Ma anche l’Italia ne è ricca. Esistono tante distese di terreni viola e soprattutto profumatissimi, così belli da guardare che danno l’impressione di essere quadri dipinti da chissà quale autore. In Italia possiamo dire che c’è una strada della lavanda. Proprio così, un percorso tra paesaggi fuori dal tempo e ricchi di magia.

Una strada di lavanda tra le regioni italiane
I percorsi tra le regioni della penisola

Una strada della lavanda dalle Alpi e per tutto lo Stivale

Il periodo migliore per visitare questi paesaggi è indubbiamente proprio questo tra fine giugno e luglio. Distese immense tra le regioni italiane, dalle Alpi agli Appennini, da nord a centro sud. Gli itinerari sono facili da trovare proprio per la loro bellezza e caratteristica. E per chi ama fare percorsi tra la natura chissà che non li abbia mai attraversati.

Una strada della lavanda attraverso i luoghi dove si coltiva
Tante le località dove si raccoglie questa speciale pianta

Gli itinerari della lavanda tra le regioni del nord Italia

La lavanda cresce in maniera spontanea in Piemonte, a Demonte nella Valle Stura. Una pianta che durante lo scorso secolo era una risorsa economica per gli abitanti della zona. C’è tuttora la vecchia distilleria Rocchia conosciuta per la produzione dell’olio essenziale. E poi i campi in fiore a Sale San Giovanni: qui si promuovono visite guidate alle coltivazioni. Ad Andonno, nella Val di Gesso, la lavanda cresce ancora spontaneamente. E c’è anche un festival a luglio dedicato a questa pianta. In Lombardia ci sono i campi Godiasco, nell’Olprepo Pavese. Con la suggestiva collina tinta di viola in questo periodo.

Una strada di lavanda caratteristica
I percorsi in Italia tra antichi casolari e piante

In Liguria sulle Alpi Mistiche ci sono molte aziende che coltivano e distillano fiori. A luglio anche la festa della fioritura e della raccolta a Colle di Nava. E c’è anche un museo della lavanda. Dove? A Carpasio con  il suo giardino delle Lavande con 30 tipologie di piante. In Friuli Venezia Giulia, a Venzone c’è il Palazzo della Lavanda. Ci sono  laboratori e lavandeti dove poter acquistare prodotti e saponi a base di lavanda. E ad agosto anche qui una gran festa. A Ca’ Mello a Porto Tolle, in Provincia di Rovigo, in Veneto con il campo di lavanda coltivato dalla famiglia Masiero.

Percorsi di lavanda dall’Emilia alla Calabria

Scendendo ancora lungo lo Stivale in Emilia Romagna, in provincia di Ravenna, Casola Valsenio dove si coltivano 20 diverse varietà di lavanda nel Giardino delle Erbe. E ancora in Umbria la fioritura al Lavandeto di Assisi a Castelnuovo. Un pezzo di Provenza anche in Toscana lungo le colline di Fonterutoli a 600 metri di altitudine, dove si coltiva la lavanda del Chianti. Itinerario anche in Lazio a Tuscania con una festa dedicata alla lavanda tra fine giugno ed inizi agosto. A Sud in Calabria nel parco del Pollino la fioritura al Parco della lavanda di Morano Calabro con 40 specie di lavanda.

un cespuglio di lavanda
Distese di lavanda da ammirare

I nostri suggerimenti per andare alla scoperta della strada italiana della lavanda ve li abbiamo dati. Questi itinerari potrebbero essere un buon suggerimento per un’estate alla scoperta di luoghi e borghi italiani da ammirare.

In Italia la strada della lavanda, i luoghi da visitare ultima modifica: 2020-07-01T09:30:00+02:00 da Federica Puglisi

Commenti