notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Tutti con il naso all’insù, con cannocchiale e poche luci. Pochi giorni ancora in Italia per vedere la cometa “Neowise”. Da alcuni giorni, infatti, è visibile nei cieli della nostra penisola. Diventata ben presto una vera e propria “diva” della rete, si susseguono le immagini suggestive catturate da chi è riuscito a immortalarla in queste caldi notti estive. Ma sapete quando è stata scoperta, quale sia la sua origine e soprattutto quando potremmo ancora ammirarla? Ve lo diciamo noi.

La cometa Neowise sui cieli delle città italiane
La suggestiva coda lasciata al passaggio sui cieli

La cometa Neowise è la più luminosa degli ultimi anni

Ci saranno ancora pochi giorni per poterla ammirare nei nostri cieli. Infatti secondo quanto hanno spiegato gli studiosi, la cometa Neowise sarà visibile ancora per pochi giorni. In agosto la sua traiettoria dovrebbe cambiare e per questo non sarà visibile ad occhio nudo. Considerata la più luminosa degli ultimi anni scomparirà dalla nostra vista. Infatti continuerà il suo percorso, il suo viaggio, verso il sistema solare esterno e poi verso la Nube di Oort, la nube sferica di comete che orbitano ad enorme distanza dal Sole.

Le foto più belle della cometa Neowise diffuse sui social

La cometa Neowise è stata fotografata in tutto il suo splendore. Brillantissima e visibile ad occhio nudo, è diventata la protagonista indiscussa dei social, la più “paparazzata”. Dai campi in campagna, tra montagne, castelli, monumenti. Ad avvistarla molti appassionati nei cieli del Monte Argentario, ma anche Vicenza, Valle d’Aosta, Belluno, Grosseto, Siena, Roma, Palermo, Mantova, Ancona. E ancora altre immagini da Cuneo, Brescia, Torino, Viterbo, Avellino, Genova, Livorno.

La cometa Neowise sui cieli di Roma
Particolare scattato sui cieli della capitale

L’origine della cometa e la sua scoperta

Anche se è solo da alcune settimane che la cometa Neowise si può ammirare nei cieli italiani, è stata scoperta nel mese di marzo. Ad avvistarla il telescopio della Nasa Wide-field Infrared Survey Explorer (Wise). Nota agli studiosi come “C/2020 F3” ha avuto un percorso molto complesso. Infatti il 3 luglio è riuscita a sopravvivere al perielio, cioè il punto della sua orbita più vicino al Sole. Spesso accade che le comete possano rischiare di frammentarsi. E poi nei cieli avvistata dal 23 luglio. La cometa ha raggiunto la sua minima distanza dal nostro pianeta, per l’esattezza 104 milioni di km. Per un periodo avvistata dalla notte fino all’alba.

La traiettoria tracciata dalla cometa
Gli studiosi hanno indicato la traiettoria nei cieli del passaggio della cometa

Le immagini dallo Spazio

Non solo gli appassionati sulla terra di astronomia, ma anche le immagini della cometa Neowise scattate dallo spazio sono spettacolari. Fotografata di passaggio sul Mediterraneo, tra la Tunisia e l’Italia. E poi la sonda della Nasa Parker Solar Probe l’ha catturata a ridosso del perielio. Si potevano ammirare la doppia coda, quella di granelli di polvere e quella di gas ionizzati dalla luce del sole.

La cometa Neowise è stata avvistata nei cieli italiani
Ancora pochi giorni per ammirare nei cieli italiani il passaggio

Come poter vedere la cometa

E allora perché non approfittare di questi ultimi giorni per cercarla nei cieli e fotografarla? Gli appassionati di astronomia consigliano di allontanarsi dalle luci della città. Con binocoli e cannocchiali, o piccoli telescopi, e un po’ di fortuna si potrà vedere. Al tramonto basterà guardare sotto la costellazione del Grande Carro, in direzione Nord-ovest. Altrimenti basterà aspettare oltre 6 mila anni. Un po’ troppo. Quindi affrettatevi.

La cometa Neowise “danza” nei cieli italiani ultima modifica: 2020-07-31T13:30:00+02:00 da Federica Puglisi

Commenti