notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Nelle ultime settimane abbiamo sentito parlare molto di Venezia e dell’infinita lotta contro l’acqua alta ma, al di dell’acqua, troviamo uno sconfinato mondo che circonda la grande isola: la laguna di Venezia.

Laguna di Venezia - Vista del Canal Grande a Venezia
Vista del Canal Grande a Venezia

Venezia è molto più di quello che siamo abituati a vedere, oltre a Piazza San Marco e la maestosa Basilica ci sono grandi canali e piccole isole che sono un vero e proprio gioiello di storia e tradizione. Una curiosità che molti non sanno è che queste isole sono parte integrante della città, proviamo a fare questo viaggio insieme: lasciate la turistica Venezia e preparatevi a esplorare la natura incontaminata e i paesaggi di campagna della Laguna di Venezia. La stagione migliore è sicuramente la primavera con le fioriture e il risveglio degli animali dal letargo ma la laguna è sempre magica in ogni stagione. 

Burano: una tavolozza piena di colori

L’isola di Burano è una piccola isola della Laguna Nord della città di Venezia e conta circa 3000 abitanti. Il suo nome deriva dalla “Porta Boreana” direzione dalla quale soffia il famoso vento di bora. Un’isola ricca di storia e di leggende legate a una lunga tradizione marinara. È proprio questa antica credenza popolare che spiega i colori delle case e che hanno reso l’isola famosa in tutto il mondo: i marinari stavano per molto tempo distanti dall’isola e grazie ai colori sgargianti potevano riconoscere la loro abitazione anche da una lunga distanza al loro ritorno in Laguna di Venezia.

Laguna di Venezia - Vista di una della meravigliose calli di Burano
Vista di una della meravigliose calli di Burano

Non solo i colori rendono magica Burano ma anche i merletti, famosa lavorazione dei filati che danno vita a vere e proprie opere d’arte. Una delle tante arti veneziane che vengono custodite dagli anziani delle isole. Non esistono percorsi prestabiliti per visitare Burano: dovrete perdervi tra le calli, ammirare le decorazioni delle case e perché no farsi raccontare qualche aneddoto dagli anziani del paese, sono proprio loro che renderanno una giornata a Burano davvero indimenticabile.

Murano: l’arte del vetro e una tradizione di secoli

L’isola di Murano, divisa in tante piccole isolette, è famosa per il vetro soffiato. Un’antica tradizione che ancora oggi viene portata avanti dai grandi maestri vetrai.

Laguna di Venezia - Vista del faro di Murano
Vista del faro di Murano

Murano, come le altre isole della Laguna di Venezia, si gira a piedi in poche ore, anche qui potete trovare piccoli ponti, case colorate e botteghe di artigiani che vendono il vetro, il vero tesoro dell’isola. Nel 1295, la Serenissima Repubblica di Venezia decise che tutte le fornaci per la lavorazione del vetro venissero trasferite nell’isola di Murano che diventò il più grande centro del mondo per la produzione di vere e proprie opere d’arte. Un’antica arte che ancora oggi viene custodita da grandi maestri vetrai che trasmettono il lavoro alle nuove generazioni.

Torcello: la prima Venezia

Torcello è stata la prima isola abitata della Laguna quando gli abitanti di Altino scapparono dalle invasioni e si spostarono verso le isole. Ad oggi l’isola conta solamente dieci abitanti nonostante i 30.000 che si contavano circa mille anni fa.

Laguna di Venezia - case nel centro di Torcello
Vista di una delle case nel centro di Torcello

Molte le persone facoltose che hanno vissuto in queste zone, ricche di natura e capaci di farti entrare in un’atmosfera magica. Lo scrittore Ernest Hemingway trascorse lunghi periodi della sua vita proprio a Torcello. Quando si scende dal battello e si mette piede a Torcello si entra in un’atmosfera unica che ti porta indietro nel tempo, un vero e proprio salto nel passato, nella vera storia di Venezia e dei suoi abitanti.

Mazzorbo, l’isola dal vino d’oro

Non più di una decina di abitazioni, piccoli giardinetti e preziosi orti caratterizzano l’Isola di Mazzorbo. Dopo il centro politico ed economico di Torcello, Mazzorbo era l’isola più abitata della Laguna Nord. Un’isola dalla storia antichissima, i suoi primi abitanti risalgono all’impero romano. A Mazzorbo, veniva lavorato il sale, merce importante ed essenziale per il mercato della Repubblica di Venezia.

Laguna di Venezia - bicchieri di vino
Venissa, bicchieri per il vino

Una piccola nota di riguardo va sicuramente al Resort Venissa, fiore all’occhiello dell’isola che vanta un ristorante premiato con una stella dalla Guida Michelin. Un piccolo angolo di paradiso ritrovato e recuperato da una famiglia di grandi intenditori del vino. Qui viene prodotto un vino che resiste all’acqua alta, antico e dal sapore autentico. Un prezioso gioiello da conservare per le generazioni future, alla ricerca di piccoli pezzi di una città che ho la fortuna di chiamare casa.

La laguna di Venezia: un tesoro nascosto ultima modifica: 2019-12-09T16:58:00+01:00 da Andrea Cacco

Commenti