notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Le terme e le cascate di Saturnia, un luogo di benessere e salute, che accoglie ogni anno tantissimi turisti, nel cuore della Maremma Toscana.

Le Cascate del Mulino con l'acqua sulfurea

Saturnia e le famose sorgenti termali

Da 3.000 anni l’acqua termale sgorga ininterrottamente dal cuore della terra, percorrendo un lungo viaggio lungo le pendici del Monte Amiata. Siamo in Toscana, e le Terme di Saturnia sono l’attrazione salutistica e della cura del corpo più conosciuta in Italia. Sono situate a pochi chilometri di distanza dal centro abitato. E numerose sono le sorgenti termali, che interessano la zona del Monte Amiata. Acque che sono ricchissime di minerali e di depositi sulfurei.

Particolare di una vasca delle cascate del Mulino a Saturnia con tre bagnanti
“Saturnia” by candido33 is licensed under CC BY-NC-SA 2.0

Per la precisione sono acque “sulfureo-carboniche, solfate, bicarbonato-alcaline e terrose” e sgorgano a una temperatura di circa 37,5°. Hanno proprietà terapeutiche e rilassanti. Le terme di Saturnia erano già note nei tempi antichi. Gli Etruschi, infatti, facevano uso delle loro acque, dalle caratteristiche curative. Anche i romani in seguito usufruirono dei loro benefici. Seconda la mitologia è stato un fulmine scagliato da Giove contro Saturno ad aprire le porte dell’inferno e a far sgorgare l’acqua maleodorante, ma allo stesso tempo miracolosa.

Le cascate termali gratuite

Le terme di Saturnia sono tanto famose che vicino alle sorgenti è stato realizzato un resort  esclusivo con annesso centro benessere e spa. Ciò che però è ancora più caratteristico e attrattivo sono le cascate all’aperto. Sono ben due e completamente gratuite: le cascate del Mulino e quelle di Gorello. Le prime sono le terme all’aperto più conosciute e fotografate della Toscana. A ridosso di un mulino ad acqua, scorre un torrente di acqua termale, che si tuffa in vasche di diverse dimensioni.  

Particolare delle cascate del Mulino a Saturnia

Piscine che generano riempiendosi cascate e cascatelle rinfrancanti. Uno spettacolo per lo spirito e per gli occhi. Infatti spicca il contrasto di colore tra il travertino bianco, la pietra e l’azzurro dell’acqua e, nelle giornate più fresche il vapore dell’acqua calda genera un paesaggio incantato e magico. . L’acqua delle terme ha tantissime proprietà. Ha beneficio sull’apparato respiratorio, la pelle risulta levigata naturalmente. Fare il bagno a Saturnia è un naturale antistress.

Un bagno che rigenera corpo e spirito

La acque sono un vero e proprio elisir di giovinezza hanno sostanze antiossidanti e sono considerate antiaging. Inoltre vi è una grande concentrazione di vitamine e sali minerali. Durante l’immersione si può notare la presenza di plancton termale. È una sostanza organica molto ricca di principi cosmetici e rigenerativi, che entrando in contatto con l’ossigeno sprigiona elementi importanti per la salute del corpo.  Le caratteristiche terapeutiche sono infinite e, che sia un problema articolare, respiratorio, o semplicemente ci si voglia rilassare, si può trovare il giusto rimedio.

Il parco termale delle terme di Saturnia

Quindi, le terme di Saturnia sono un luogo bello, piacevole, ma, soprattutto, un toccasana che ristabilisce l’equilibrio non solo del corpo ma anche dello spirito. Da visitare assolutamente, sono facilmente raggiungibili da tutta Italia. Le cascate e le terme sono aperte al pubblico tutto l’anno. Inoltre, sono circondate da un territorio, quello toscano, che offre tante possibilità di svago. Nelle vicinanze siti archeologici di grande interesse. È possibile visitare rocche e borghi medievali, necropoli etrusche e antichi resti romani. Ma anche semplicemente farsi coccolare dalle prelibatezze del territorio.

La sorgente termale più famosa d’Italia: Saturnia ultima modifica: 2020-08-27T15:00:00+02:00 da Gianna Maione

Commenti