notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

“L’ombra di Caravaggio” è il film che si sta girando a Napoli, dedicato al genio dell’arte italiana di fine ‘500: Michelangelo Merisi, interpretato da Riccardo Scamarcio. Le riprese, iniziate a fine settembre, vedono protagonista la città partenopea, dove sono stati allestiti vari set, tutti inaccessibili al pubblico.

"L'Ombra di Caravaggio" - Riccardo Scamarcio

Nei luoghi interessati dalle riprese (Castel dell’Ovo, Santa Maria la Nova e via Morelli) la città sembra sia magicamente ritornata al ‘600, ai tempi in cui il pittore visse nei Quartieri Spagnoli. La pellicola è scritta, diretta e interpretata dal grande Michele Placido (giunto al suo quattordicesimo film da regista), che ha lavorato quattro anni perché la vita di Merisi potesse avere un suo adattamento. Alla sceneggiatura hanno collaborato Sandro Petraglia e Fidel Signorile.

"L'Ombra di Caravaggio", Michele Placido

Un cast stellare

Il set cinematografico di “L’ombra di Caravaggio” interesserà anche Roma, Viterbo, Ariccia, Frascati e approderà a Malta. Oltre a Scamarcio e a Michele Placido, che interpreta il Cardinale Del Monte, diplomatico e collezionista d’arte, nel cast si annoverano altri nomi noti. Il francese Louis Garrel, sarà la misteriosa “Ombra” che perseguiterà il pittore; Micaela Ramazzotti vestirà i panni di Elena, la musa ispiratrice; Isabelle Huppert interpreterà la marchesa Costanza Colonna. Con loro, anche Alessandro Haber, Vinicio Marchioni, Lolita Chammah, Moni Ovadia, Lorenzo Lavia, Brenno Placido. Al suo esordio cinematografico il rapper e artista Tedua, che interpreterà Cecco.

Nel 2021 il film arriverà nelle sale italiane

“L’Ombra di Caravaggio” si avvale di un team di tutto rispetto anche dietro le quinte, dove la scenografia è curata da Tonino Zera, i costumi da Carlo Poggioli, la fotografia è affidata a Michele D’Attanasio e il montaggio a Consuelo Catucci. Le musiche sono dei Planetoid, mentre la produzione è franco-italiana. La pellicola, che arriverà nelle nostre sale nel 2021, è realizzata con il contributo del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo – Direzione Generale Cinema e audiovisivo e della Regione Lazio.

Caravaggio

“L’Ombra di Caravaggio”, la trama

Nel film, Placido mette in scena “un artista maledetto dal talento assoluto, una rockstar ante litteram”. Michelangelo Merisi è infatti uno dei pittori più geniali e apprezzati del suo tempo, ma è anche un animo turbolento e ribelle. I soggetti che dipinge (vagabondi, prostitute, malviventi, teste mozzate) si discostano dalla tendenza barocca, in cui prevale il tema religioso. La Chiesa di Roma, straordinariamente influente, oltre ad avere il diritto di censura, ha anche il potere di decisione sulle vite altrui. 

"L'Ombra di Caravaggio", Salomè con la testa del battista
“Salomè con la testa del Battista”

Quando Caravaggio fu a Napoli

Caravaggio giunse a Napoli alla fine del 1606, e qui rimase per circa un anno nei Quartieri Spagnoli. Fece ritorno nella città nel 1609, ma a causa della sua vita spericolata e troppo vissuta, ebbe una lite o fu assalito all’uscita di una locanda. Rimasto ferito o sfigurato, in giro cominciò a circolare la notizia della sua morte. In questi due periodi napoletani, soprattutto nel primo, furono tante le opere che egli realizzò. Nel 1607 dipinse la “Giuditta che decapita Oloferne”,  una prima versione della “Flagellazione di Cristo”, la “Salomè con la testa del Battista”, la prima versione di “Davide con la testa di Golia”, la “Crocifissione di sant’Andrea”. Tra il 1606 e il 1607 realizzò la “Madonna del Rosario” e “Sette opere di Misericordia”, tra il 1607 e il 1608, la seconda versione della “Flagellazione di Cristo”.

“L’Ombra di Caravaggio”, un successo annunciato

Si preannuncia già un successo questo film sull’intricata e avventurosa vita di questo immenso artista italiano. Una pellicola che ci consentirà di conoscere meglio la personalità di questo pittore tanto discusso, ma tanto amato in Italia e nel mondo. Caravaggio, un mix di genio e sregolatezza, dal fascino immortale.

“L’Ombra di Caravaggio”, si gira a Napoli il film sul genio dell’arte italiana ultima modifica: 2020-11-03T09:00:00+01:00 da Antonietta Malito

Commenti