In questi giorni è stato presentato presso il Palazzo Giacomelli di Treviso il primo master sul Made in Italy. Si tratta di un corso universitario dedicato interamente a tutti i prodotti italiani e alla loro valorizzazione. Un progetto unico e ambizioso che andrà a sostenere il Made in Italy nel mondo.

Un master sul Made in Italy

Il corso è promosso e sostenuto dall’Unindustria Treviso, dalla Confindustria Veneto e da tante altre aziende del territorio. L’obiettivo è quello di formare giovani menti in grado di valorizzare al meglio i prodotti con marchio italiano. Dalla gastronomia fino all’alta moda, passando per la tecnologia: nessun settore sarà escluso. L’idea però non è solo quella di promuovere l’oggetto in sé, ma il concetto di italianità. Come? Curando più aspetti che vanno dalla comunicazione alla gestione dei rapporti con clienti e venditori. Dei veri e propri ambasciatori insomma, che rappresenteranno l’Italia nel mondo attraverso i suoi prodotti.
Il master è suddiviso in due percorsi: uno full time, incentrato sullo sviluppo di tutte quelle competenze specialistiche e trasversali del settore, e uno caratterizzato da una serie di seminari aperti anche ad imprenditori e manager da tutto il mondo.

master sul made in italy

Il terzo marchio più conosciuto al mondo

Ma perché un master sul Made in Italy? La risposta è abbastanza semplice. Si tratta infatti del terzo marchio più famoso al mondo, subito dietro a Coca Cola e Visa. Il valore stimato supera i 200.000 miliardi di dollari e ogni anno tale cifra cresce. Nell’ultimo decennio inoltre, nonostante la crisi, le esportazioni sono in netto aumento, contribuendo di fatto alla ripresa economica nostrana. Solo nel 2016 sono stati venduti beni per ben 417 miliardi. Numeri da capogiro che hanno ispirato la creazione di un master sul Made in Italy, il primo corso al mondo dedicato ad un brand specifico.

Gabriele Roberti

Autore: Gabriele Roberti

Affascinato da sempre dal Lato Oscuro della Forza, abbandona in tenera età l’idea di diventare un Sith. Da quel momento ha iniziato a dedicarsi ad altro: gli studi, il lavoro, le ragazze e i tornei a Fifa. Dopo la laurea in lettere ha iniziato a scrivere senza sosta, arrivando a vedersi pubblicato su vari siti e blog come italiani.it.
Sogna un viaggio in estremo oriente, e di provare almeno una volta tutte le cucine del pianeta. In attesa ovviamente di una chiamata da Lord Fener…

Master sul Made in Italy: il primo corso dedicato al brand ultima modifica: 2017-07-24T07:40:59+02:00 da Gabriele Roberti

Commenti