Milano da bere, Milano da vivere, Milano patria della moda e del tramezzino, Milano, Milano, Milano…

La città

Milano è una città affascinante questo è certo, organizzata, frenetica, cosmopolita. È la città natale di tantissimi personaggi di fama internazionale da Caravaggio ad Alessandro Manzoni a Cesare Beccaria, solo per citarne alcuni, fonte d’ispirazione di tanti scrittori, registi e artisti. È stata ed è, un punto fermo dell’economia italiana,  si pensi che è la città più importante del triangolo industriale. Dà lavoro a moltissimi italiani ma non solo, è una città internazionale ed interculturale. Negli anni, Milano si è affermata in vari campi, quello in cui comanda in tutto il mondo è quello della moda. È la prima città italiana con il più alto numero di persone impiegate in questo settore, ed è diventata la capitale della Settimana Della Moda. Evento internazionale che ospita celebrità provenienti da tutto il mondo e che porta in Italia milioni di turisti. Inoltre, ospita tantissime fiere ed eventi, tra tutte menzioniamo l’Expo, che ha portato, solo nell’edizione del 2015 oltre 20 milioni di visitatori.

Qualcosa di Milano…

A Milano, si trova il famoso teatro alla Scala detto “la Scala. È il principale teatro d’opera della città, uno dei più prestigiosi e conosciuti teatri al mondo. Fu inaugurato il 3 agosto 1778. Dal 1800 ha avuto l’onore di ospitare artisti del calibro di Verdi e Wagner.  A Milano, anche il Piccolo Teatro Strehler  che ospita spettacoli di prosa, danza e concerti, un incanto! E ancora il Museo della Scienza e della Tecnologia che possiede la più grande collezione al mondo dei modelli di macchine a partire dalle bozze di Leonardo Da Vinci.

la scala di Milano

Il Duomo di Milano

Il Duomo è il simbolo di Milano, famoso in tutto il mondo, meta immancabile per i turisti ma non solo. È la chiesa più grande d’Italia ed è sede della parrocchia di Santa Tecla, la santa discepola di san Paolo. Non è solo un luogo di preghiera ma un importante monumento artistico in stile Gotico. I marmi bianchi di Condoglia, un particolare marmo di una cava sul lago Maggiore, sono sempre ben tenuti per valorizzare la bellezza dei dettagli del Duomo. L’interno della chiesa è magnifico. Ci sono 5 navate, altissime vetrate finemente decorate, ognuna delle quali rappresenta una scena. L’altare è maestoso, intorno ad esso ci sono delle vetrate altissime di indiscutibile bellezza. Sotto le vetrate, i sarcofaghi di San Carlo Borromeo, Ariberto d’Intimiano e Gian Giacomo Medici. Il Duomo ha 145 guglie, la più alta è stata costruita nel 1774 e qui si trova la famosa Madonnina alta 4 metri e ricoperta di foglie d’oro.

Duomo di Milano

E ancora…

È  una città universitaria che, con le sue importanti facoltà, Bocconi e Cattolica e la sua Accademia delle Belle Arti, permette a milioni di studenti provenienti da tutto il mondo di poter vivere, studiare e laurearsi  in una delle metropoli più belle d’Italia. Insomma a Milano è impossibile annoiarsi. È piacevole anche camminare per la città. Gli itinerari sono molteplici, ma ciò che bisogna assolutamente visitare è il centro storico. Il percorso ideale parte dal Duomo, si prosegue attraversando la Galleria Vittorio Emanuele con il suo bellissimo tetto in vetro arrivando al Cupolone, dove è possibile fare un giro sul mosaico del Toro posto al centro della cupola interamente fatta in vetro. E poi Piazza della Scala, la famosa via Montenapoleone  dove si può notare quanto elitaria sia Milano.
Sarà bellissimo poi, concludere la passeggiata costeggiando i Navigli. Con il tempo Milano ha smesso di espandersi orizzontalmente e ha cominciato a farlo verticalmente, a darne prova sono i numerosi e possenti grattacieli che sono stati progettati e costruiti, il più alto è la Torre Unicredit con i suoi 231 metri.
Per fortuna dei milanesi e non, la città è ben organizzata sia per il sistema stradale che per i mezzi pubblici, formando un organismo perfetto, inarrestabile e frenetico, dove chi si ferma è perduto.

Cosa mangiare a Milano

Milano vanta anche  una importante tradizione culinaria. Il vero re della cucina milanese è il burro, usato nella maggior parte dei piatti, dal risotto, alla cotoletta alla milanese, fino al panettone. Il più conosciuto tra i piatti tradizionali milanesi è probabilmente il risotto alla milanese, dal colore e profumo ineguagliabili, che viene preparato con lo zafferano. Nella ricetta tradizionale il risotto è preparato con il midollo di bue.

panettone
Tra i secondi piatti, il più conosciuto ed apprezzato è la cotoletta alla milanese, che secondo la tradizione è fatta con carne di vitello, alta almeno un dito, e fritta nel burro. Dobbiamo naturalmente menzionare l’Ossobuco e la “cassoeula”. Quest’ultimo è un piatto molto ricco, fatto con verze e cotenna, testa e  costine del maiale. Molti formaggi sono tipici del milanese lo stracchino, il mascarpone, il grana di Lodi, il gorgonzola.
Ed eccoci arrivati ai dolci: sapevate che il panettone ma anche la colomba sono milanesi?

Paola Stranges

Autore: Paola Stranges

Scrivo per www.italiani.it ed alcuni siti ad esso collegati, mi è sempre piaciuto scrivere fin da piccola . Per lavoro digito su portatile ma, per fermare i miei pensieri utilizzo la mia raccolta di quaderni, penne e articoli di cartoleria ai quali non posso rinunciare. Sono appassionata di cucina, amo viaggiare, fotografare, e guardare vecchi film, passerei ore a leggere poesie. Ho la fortuna di vivere su un’isola e nel tempo libero (poco), mi piace fare lunghe passeggiate rigorosamente vista mare

Milano: Milan l’è un gran Milan ultima modifica: 2018-11-19T09:00:37+00:00 da Paola Stranges

Commenti