Con My Cooking Box tutti possono diventare dei grandi chef

Si fa presto a dire cibo italiano. Non tutti però sono nati con l’attitudine dello chef. A volte infatti basta davvero poco per sbagliare una ricetta. Per non parlare della ricerca di prodotti di qualità al giusto prezzo. Non sarebbe bello avere in casa un cuoco che ogni giorno ci prepari una diversa ricetta tipica? Forse è anche pensando a questo che Chiara Rota ha deciso di fondare la start up My Cooking Box. L’idea è geniale. Si sceglie una delle numerose ricette a disposizione, si acquista la scatola con tutti gli ingredienti e si seguono passo-passo le istruzioni per la preparazione. All’interno del kit si possono trovare tutti gli ingredienti per cucinare il piatto nelle giuste dosi. Per saperne di più abbiamo intervistato Chiara, CEO di My Cooking Box.

La vostra idea è davvero originale. Siete riusciti a combinare la tradizione del gusto, con l’attenzione ecologica che evita gli sprechi. Com’è nata My Cooking Box?

L’idea nasce nel 2015. In pieno clima Expo viene presentata ad un tavolo tematico per future donne imprenditrici. Un’idea risultata fin da subito vincente. Infatti viene accolta, nel febbraio 2015, dall’acceleratore d’impresa SpeedMiUp dell’Università Bocconi e Camera di Commercio di Milano. Un mese dopo, viene depositato il marchio My Cooking Box e costituita Ricetta Italiana Srl, che vede la partecipazione di tre soci.

My Cooking Box nasce da un un’idea semplice quanto intuitiva, che parte da una considerazione sul processo di acquisto. Il consumatore ha l’abitudine ad acquistare per prodotto. Quindi spesso e volentieri, si ritrova con la dispensa piena ma senza quell’ultimo ingrediente necessario per realizzare il piatto preferito. Allora, perché non cambiare questo processo e indurre il consumatore ad acquistare per ricetta? La riduzione di tempo e di spreco è assicurata e My Cooking Box assolve proprio questa esigenza.

I mezzi paccheri cucinati secondo la ricetta

Come selezionate i prodotti da usare nelle vostre ricette?

Andiamo in cerca di realtà produttrici artigianali, dove la grande maestria del saper tramandare e fare è il fattore di qualità e garanzia del prodotto. Selezioniamo, dunque, piccole aziende, che lavorano le eccellenze del loro territorio, proprio per creare dei cofanetti, i nostri My Cooking Box, che racchiudono una specialità regionale. Nella selezione degli ingredienti e nella creazione della ricetta coinvolgiamo l’Accademia del Gusto, un centro di formazione d’eccellenza del settore enogastronomico, nel panorama lombardo e affermati professionisti della ristorazione, ciascuno dei quali firma la ricetta del suo territorio di origine.

Dall’attenzione che ponete alla qualità immagino che avrete molto successo in Italia.

Ma la prima cosa che viene in mente leggendo le vostre parole è che My Cooking Box potrebbe essere un’ottima bandiera all’estero. Tutto il mondo infatti ama la nostra cucina, ma pochi sono in grado di preparare i nostri piatti. In un certo senso potreste essere degli ambasciatori del gusto?

Certo, ci piacerebbe esserlo! Infatti, uno dei nostri target primari è proprio il turista straniero che, tornando a casa, porta con sé quella parte di italianità che tanto ci fa apprezzare all’estero: il cibo. Di fatto, My Cooking Box diventa un souvenir moderno capace di trasmettere la grande qualità dei nostri ingredienti e l’amore per le tradizioni culinarie.
In più, permette, a chi non ha molta dimestichezza in cucina, di preparare una ricetta a regola d’arte grazie a tutti gli ingredienti contenuti, condimenti inclusi, già previsti nelle giuste dosi. In questo modo, il margine di errore, per fare il piatto desiderato, è ridotto (quasi!) a zero. Naturalmente, puntiamo moltissimo alla vendita all’estero, infatti stiamo muovendo i primi passi in Germania, Spagna, Svizzera e UK.

my cooking box icona rossa

Quali sono i vostri progetti per il futuro? Possiamo avere qualche anticipazione?

A brevissimo, attiveremo una nostra piattaforma di e-commerce che darà l’opportunità di incrementare le vendite su tutto il mercato europeo. Inoltre, stiamo lavorando su nuovi concept di My Cooking Box, uno dedicato ai bambini, l’altro pensato per chi soffre di intolleranze alimentari.

Andrea Castello

Autore: Andrea Castello

Nasce come restauratore di opere d’arte a Venezia, dove collabora anche con vari giornali locali e nazionali. Si sposta prima in Francia e poi a Malta dove lavora come istruttore di sub per alcuni anni. Le grandi passioni che guidano la sua vita sono la pittura, la buona cucina e naturalmente la scrittura.

My Cooking Box, la rivoluzione del cibo made in Italy ultima modifica: 2017-02-27T09:07:02+00:00 da Andrea Castello
Summary
My Cooking Box, la rivoluzione del cibo made in Italy
Article Name
My Cooking Box, la rivoluzione del cibo made in Italy
Description
My Cooking Box nasce da un un’idea semplice quanto intuitiva, che parte da una considerazione sul processo di acquisto. Il consumatore ha l’abitudine ad acquistare per prodotto
Author
Publisher Name
Italiani.it
Publisher Logo

Commenti