notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Nel 2018, Ollolai salì alla ribalta per una proposta quantomeno singolare. Il sindaco del tempo, Efisio Arbau, scelse di mettere in vendita alcune case del centro storico al prezzo simbolico di 1 euro. Due anni dopo, il borgo sardo nel cuore della Barbagia è rinato: dalle sue vecchie case s’affacciano intellettuali e imprenditori. Che, arrivando da Londra o da New York, hanno trovato qui il loro angolo di paradiso.

Ollolai, una bellissima storia di rinascita

Poco più di 1200 abitanti in provincia di Nuoro, Ollolai è oggi un’incredibile miscellanea di sardo e d’inglese. Qui vivono le donne e gli uomini che in Sardegna ci sono nati, e quelli che sull’isola hanno scelto di stabilirsi. Arrivano principalmente da Londra e da New York, i nuovi abitanti di Ollolai. Sono manager e professori, studenti e dottorandi. Dalle case del centro lavorano e studiano, incantati dal paesaggio e rigenerati dall’aria buona. Il merito va ad Arbau, che volle mettere tredici abitazioni in vendita ad 1 euro, chiedendo in cambio che quelle case fossero restaurate. In breve tempo sono arrivate 2.500 richieste.

ollolai - particolare di una casa
Ph. Facebook | Comune di Ollolai

Dalle case a 1 euro al reality

Ma, Ollolai, ha spesso fatto parlare di sé. Al di là delle case ad 1 euro. Nel borgo è andato in scena il reality “Ollolanda”: cinque coppie si sono trasferite nel borgo per sperimentare un nuovo stile di vita e per immergersi nella cultura locale. La prima edizione ha incoronato vincitori gli stilisti olandesi, d’origine irachena, Marije Graafsna e Ovan Abdullah. I piani per il futuro, però, sono stati messi in pausa dalla pandemia. O meglio, hanno virato verso un’altra direzione. Qui, in quel luogo tanto caro a Schwarzenegger (il suo migliore amico, Franco Colombu, era originario di proprio di Ollai), il Covid ha portato gli smartworker e i nomadi digitali. Attratti dal buon cibo e dalla bellezza della Barbagia, i cittadini stranieri sono stati “adottati” dagli abitanti del borgo. E il comune è al lavoro per fare del villaggio un esempio virtuoso. Ollolai avrà presto spazi di coworking, un centro polifunzionale e aree giochi. Perché, ora che è tornato a vivere, non intende fermarsi più.

ollolai - campagna con albero
Ph. Facebook | Comune di Ollolai

Ollolai, un borgo di montagna nel cuore della Sardegna

A trenta chilometri da Nuoro, circondato dai monti e dalle foreste, Ollolai deve il suo nome dal grido che le tribù della zona erano solite fare prima della battaglia: “Alalè“. Ancora oggi, qui, si tramanda l’arte dell’intreccio. E s’insegna una lotta d’origine neuragica. Le case in granito hanno portali scuri, la chiesa di San Michele Arcangelo ospita dipinti di Carmelo Floris. E la tradizione si respira forte, in ogni passeggiata e in ogni sagra. Il monte Santu Basili protegge l’abitato, il parco archeologico custodisce le sue radici. Il patrimonio, storico e culturale, si respira in ogni angolo. Ed è forse per quello, che chiunque arriva qui di Ollolai s’innamora.

Ollolai, il borgo sardo che piace a inglesi e americani ultima modifica: 2021-03-04T15:00:00+01:00 da Laura Alberti

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x