Pasqua a tavola: si fa festa con lauti pranzi che diventano anche una forma consolatoria per smaltire lo stress e l’angoscia da emergenza sanitaria. La Pasqua 2021 è infatti la seconda che tutto il mondo, e quindi anche il nostro Paese, vive in regime di lockdown a causa della pandemia mondiale. Oggi, Domenica di Resurrezione e domani Pasquetta, ogni spostamento è vietato. Non si può viaggiare fuori regione e nemmeno da un comune all’altro, se non per motivi comprovati. Niente viaggi, niente gite fuoriporta. E soprattutto niente allegre brigate di parenti e amici con cui condividere la festa o con cui fare delle belle grigliate all’aria aperta.

grigliata pasqua pranzi

Perché anche le reunion con i parenti sono vietate per evitare il dilagare dei contagi. Allora non resta che consolarsi con i pranzi della festa. Ma proprio perché non potremo muoverci da casa con i pranzi rischiamo di appesantirci troppo. Allora si possono seguire degli utili accorgimenti per far festa a tavola ma senza far troppi danni alla nostra linea e soprattutto alla nostra salute.

Pasqua a tavola: pranzi comfort zone

Ad esempio il classico pranzo pasquale può essere introdotto da un bel piatto di verdure crude ( finocchio, cetrioli, ravanelli, rapa rossa) condite con il classico pinzimonio. Il primo spizzico che annuncia il pranzo smorzerà la fame e porrà un freno all’eventuale abbuffata. Se proprio non possiamo fare a meno di preparare dei primi succulenti dal ripieno che gronda calorie ad ogni forchettata, potremo rimediare con i secondi.

insalata pasqua pranzi

Per le carni (brasati, arrosti e simili) si può utilizzare una cottura salutare che richieda l’impiego di pochi grassi. Inoltre per accompagnare i secondi, sarebbe l’ideale preparare dei contorni con delle verdure sempre crude o cotte al forno. Dalla classica insalata di misticanza al carpaccio di carciofi; dai finocchi gratinati al forno agli spinaci saltati in padella. Per finire con due funghetti trifolati o con le classiche patate, ma sempre al forno.

Dolci che bontà

I pranzi di Pasqua terminano con un trionfo di dolci che da nord a sud inondano le tavole degli italiani con profumi e sapori sopraffini. Pastiere, colombe e uova a di cioccolato a profusione: queste le prelibatezze tradizionali che si incrociano a tavola con le tante specialità dei vari territori. Certo dei dolci non si può fare a meno: gli zuccheri, specialmente in tempi di grande stress come quello che stiamo vivendo, costituiscono da sempre un comfort zone per tutti. I dolci consolano, fanno passare il magone, fanno sorridere sia grandi che piccini.

agnello dolce

Allora concediamoci pure qualche eccesso ma, a patto che già da martedì si torni ad una alimentazione più equilibrata ricca di fibre e sali minerali. Sfoderiamo per due giorni la nostra arte culinaria e tutte le nostre conoscenze enogastronomiche. Ma poi ritorniamo alla normalità pensando a quando la pandemia avrà allentato la sua morsa. Sarà il tempo della bella stagione, il momento in cui dovremo sfoggiare il nostro fisico perfetto per andare finalmente in vacanza. E allora facciamoci tentare ma non troppo: facciamo festa a tavola ma vogliamoci bene!

Pasqua: pranzi comfort zone per smaltire lo stress da pandemia ultima modifica: 2021-04-04T09:00:00+02:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x