notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Pietro e Paolo, i santi martiri che sono anche i patroni di Roma, la Città Eterna. San Pietro fu crocifisso a testa in giù nel 64 d.C. in Vaticano; San Paolo invece fu perseguitato e poi decapitato per ordine dell’imperatore Nerone nel 67 d.C.. Generalmente la sera del 28 giugno, il Papa impartisce la benedizione; mentre, il giorno dopo, al cancello centrale del Vaticano è appesa la “nassa del pescatore”in onore di San Pietro, divenuto poi ‘pescatore di uomini’.

papa francesco
Il Papa mentre impartisce la benedizione ai fedeli

In contemporanea nella Basilica di San Giovanni in Laterano c’è l’ostensione dei reliquiari che contengono le teste dei due santi. Quest’anno, l’emergenza sanitaria per la pandemia da Covid-19, inevitabilmente cambia il programma delle celebrazioni romane per i due amati santi, patroni dell’Urbe.

La festa dei santi patroni che si tramanda da secoli

In diretta dalla Basilica di San Pietro, lunedì 29 giugno alle 9.30, Tv2000 l’emittente della Cei in collaborazione con Vatican Media, trasmette la celebrazione della messa presieduta da Papa Francesco. Durante il rito ci sarà la benedizione dei paramenti liturgici destinati ai nuovi arcivescovi metropoliti e alle 12 la recita dell’Angelus.

Santi pietro e paolo in un dipinto
San Pietro e San Paolo in un’antica immagine

La data del 29 giugno è legata all’antica festività romana del Quirino che celebrava i due gemelli Romolo e Remo. Col tempo i due apostoli sono stati considerati anche loro i fondatori di Roma. Infatti papa Leone Magno, in un suo sermone parla di Roma, città ‘discepola della verità’ grazie ai due apostoli.

Pietro e Paolo, due santi che sono le figure-guida della Chiesa cattolica

I due santi sono considerati due figure-guida della Chiesa cattolica: Pietro infatti riceve le chiavi del regno dei cieli, mentre Paolo è l’apostolo delle genti che diffonde al mondo il Vangelo di Cristo. La festa di San Pietro e San Paolo, a Roma, ha radici antiche. I due amati santi sono citati già nei giochi dei ragazzini romani dell’800. Un tempo, secondo la tradizione ai secondi Vespri, la statua di San Pietro era vestita con gli abiti solenni del pontefice. Poi si benedivano i pallii ovvero i paramenti liturgici, che il giorno dopo sarebbero stati donati dal Papa a patriarchi, vescovi e metropoliti nominati in occasione della ricorrenza.

santi apostoli roma

Sono paramenti che rappresentano l’unione tra la Chiesa Universale e quelle locali. Il Papa bacia poi il piede della statua di bronzo di San Pietro, l’apostolo scelto da Cristo per ‘edificare la sua Chiesa’. Inoltre, ogni 29 giugno, al tramonto si svolge anche una processione, che ha come particolarità quella di portare una reliquia di San Paolo, ovvero la sua catena fatta da 14 anelli di ferro, attualmente custodita nella basilica di San Paolo Fuori le Mura. Dopo il tramonto la cupola della basilica di San Pietro è illuminata a giorno da decine di fiaccole; mentre sopra Castel Sant’Angelo la festa ‘esplode’ con i fuochi d’artificio.

Gli eventi tradizionali della festa

L’edizione 2020 della ricorrenza dei santi patroni, vedrà accendersi la Girandola di Michelangelo in versione digitale. La Girandola, ideata dal Cav. Giuseppe Passeri, è organizzata e realizzata dal Gruppo IX Invicta ed è sostenuta dal comitato d’onore presieduto da Federico Mollicone. Per otto anni consecutivi la Girandola, “La maraviglia del tempo“, ha illuminato con il suo splendore barocco Castel Sant’Angelo. Nel 2016, la Girandola di Michelangelo è stata poi trasferita sul Pincio.

la girandola in un dipinto d'epoca
La Girandola in un dipinto d’epoca

Quest’anno, per la ricorrenza dei patroni, avrà luogo la 14ma edizione digitale della rievocazione storica della Girandola di Roma visibile online sul sito del iltempo.it. Intanto, per la festa 2020, torneranno anche gli “Ambulanti di Forte dei Marmi“. Si tratta dellesclusivo appuntamento con l’evento-mercato più famoso d’Italia. Le famosissime boutique en plein air, esporranno il meglio del made in Italy artigianale per la pelletteria. E, ancora, capi pregiati di cachemire, nuove collezioni moda, tessuti di arte fiorentina: tutta mercanzia di alta qualità. Con gli “Ambulanti di Forte dei Marmi” appuntamento lunedì 29 giugno sul Lungotevere Testaccio, ex Mattatoio (Metro B, fermata Piramide). 

Pietro e Paolo, i santi martiri patroni di Roma, la Città Eterna ultima modifica: 2020-06-29T09:57:00+02:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti