Il suo nome può ingannare, perché di mare, nella pizza marinara, c’è ben poco. Ma risale al 1700 il suo nome. Quindi quando alle spalle c’è una tradizione così antica è difficile che nel tempo venga modificata. Oggi con il nostro partner “I love italian food” vi presentiamo la video ricetta della pizza marinara. I nostri suggerimenti servono per realizzare proprio la ricetta quella di un tempo. Ma vi regaliamo anche qualche curiosità, per saperne di più di un piatto della tradizione napoletana, ormai entrato di diritto tra le specialità delle pizze italiane e di tutto il mondo. Perché si sa tanti aspirano a fare una buona pizza. Ma la migliore è senza dubbio quella italiana e partenopea in particolare.

Pizza marinara, un po’ di storia

Si racconta che la pizza marinara risalga al Settecento. Un tempo era la pizza preferita di molte classi sociali, ma soprattutto preparata tra i ceti poveri, proprio per i pochi ingredienti semplici e genuini che si utilizzavano. Era facile trovarla condita solo con del pomodoro fresco, olio extra vergine e origano. Ma la sua fama si estese ben presto anche tra i ceti borghesi. E a questi semplici ingredienti se ne aggiunsero altri: le acciughe e i cosiddetti cecinielli, non altro che il pesce di scarto usato nelle paranze di mare. E ancora la tradizione narra che fu un pizzaiolo del porto di Napoli ad introdurre altri ingredienti come l’aglio fresco in piccoli pezzi. Un modo per insaporire la pizza senza aumentarne il costo. Da qui il nome di pizza marinara, perché usata nei pranzi poveri e semplici dei marinai di Napoli, di ritorno da una battuta di pesca.

Nel tempo la pizza marinara ha avuto tante varianti. C’è chi preferisce realizzarla con pochi ingredienti, fedele alla ricetta tradizionale, chi invece la impreziosisce di erbette e di spezie. Se quindi può sembrare una pizza semplice, non lo è affatto. Dietro come ogni piatto della tradizione gastronomica campana ha una storia. Per chiunque volesse gustarla ecco la nostra video ricetta. A preparare la pizza Paolo Spadaro. La realizzazione della video ricetta per “I love italian food” è di Giacomo Galluzzi.

Ecco il procedimento per una buona pizza

Mettiamo dell’acqua all’interno di una ciotola, aggiungiamo poi il lievito e l’olio extra vergine di oliva. Mescoliamo. Aggiungiamo poi la farina e lavoriamo l’impasto prima con una spatola e poi con le mani. Attendiamo che l’impasto della pizza raddoppi e poi prepariamo dei panetti per le nostre porzioni. Sul piano di lavoro stendiamo della farina di riso e adagiamo un panetto. Adesso lavoriamo l’impasto con le mani e realizziamo una forma tonda di una pizza. Facciamo con cura soprattutto i bordi un po’ alti, perché il segreto di una buona pizza sta anche nella realizzazione dei bordi. Ricopriamola con della salsa di pomodoro,  del basilico, dell’olio extra vergine di oliva.

Pizza marinara

Adesso inforniamo la nostra pizza in un forno, magari a legna, che abbia raggiunto una temperatura di 350 gradi. Lasciamo cuocere per un minuto. Sforniamola poi e riponiamola su un piatto. Decoriamola con delle acciughe fresche, origano, dell’olio aromatizzato all’aglio, altro basilico. Ed ecco che la nostra pizza marinara è pronta.

Gli ingredienti per l’impasto della pizza: un chilo di farina gluten free, 600 grammi di acqua, 15 grammi di lievito, 50 grammi di olio etra vergine di olia, farina di riso quanto basta. Per il condimento salsa di pomodoro, acciughe fresce, origano, basilico fresco, olio aromatizzato all’aglio.

Pizza marinara, la video ricetta di questa specialità napoletana ultima modifica: 2021-05-28T15:30:00+02:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x