notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

L’amore di Napoli per il Pibe de Oro è così grande da aver superato ogni scoglio burocratico e non solo. Lo stadio San Paolo è divenuto adesso lo stadio Diego Armando Maradona. L’idea era partita dal sindaco Luigi De Magistris e dall’assessore alla Toponomastica, Alessandra Clemente, poco dopo la notizia della tragica scomparsa di Maradona all’età di 60 anni, lo scorso 25 novembre. Oggi, a distanza di 9 giorni arriva l’ufficialità del cambio nome, con una delibera firmata all’unanimità dalla giunta comunale. L’ultimo atto per trasformare il sogno dei napoletani in realtà è la firma del prefetto di Napoli, Marco Valentini, che potrebbe arrivare nelle prossime ore.

stadio San Paolo a Maradona - Curva San Paolo di Napoli con la scritta "Ti Amo"
Foto: © napuliker – Wikimedia Commons

Tra le motivazioni della delibera appena approvata dal comune di Napoli si legge: “Maradona ha incarnato il simbolo di riscatto di una squadra alla quale, negli anni più bui, ha dimostrato che è possibile rialzarsi, vincere e trionfare, offrendo al tempo stesso un messaggio di speranza e di bellezza all’intera città perché, attraverso le vittorie calcistiche del fuoriclasse argentino, a vincere non è stata soltanto la squadra del Napoli, ma l’intera città, che si identifica pienamente in lui; sempre dalla parte dei più deboli e della gente comune, Maradona ha combattuto i pregiudizi e le discriminazioni di cui erano ancora oggetto i napoletani all’interno degli stadi, diventando idolo dell’intera città, che gli ha perdonato anche le debolezze e le fragilità dell’uomo che mai hanno offuscato la grandezza del campione”.

Stadio Diego Armando Maradona: la proposta di don Tonino Palmese

L’idea del nuovo Stadio Diego Armando Maradona non è comunque stata apprezzata da tutti. Qualche giorno fa, il vicario episcopale della Chiesa di Napoli, don Tonino Palmese, aveva lanciato un appello per non cambiare il nome dello stadio. In una lettera al prefetto, che aveva da subito dato il via libera per la proposta di De Magistris, il sacerdote aveva chiesto di non rimuovere il nome San Paolo, ma di far coesistere le due anime, religiosa e calcistica.

Stadio Diego Armando Maradona - presentazione Maradona al San Paolo di Napoli 1984

La sua proposta era infatti di intitolare lo stadio a entrambi, con l’appellativo “Stadio San Paolo di Maradona” o “San Paolo – Maradona”. Considerando l’approvazione della delibera per lo Stadio Diego Armando Maradona, questa proposta non ha trovato il favore del prefetto e dei napoletani. Maradona è un “piezz’ ‘e core” di Napoli e la dedica dello stadio alla sua memoria è il miglior modo per onorarlo. Un calciatore che ha reso grande il Napoli e ha reso orgogliosi i napoletani non poteva che essere ricordato in questo magnifico modo. Arrivederci San Paolo di Napoli e benvenuto Stadio Diego Armando Maradona!

Stadio Diego Armando Maradona è ufficiale. Addio al San Paolo ultima modifica: 2020-12-04T19:42:07+01:00 da Antonello Ciccarello

Commenti