notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

La leggenda Valentino Rossi è pronta a dire addio al circuito storico di Misano. Il suo ultimo saluto da pilota di Moto GP all’Italia. Un caloroso, lungo, emozionato e sofferto faccia a faccia con i suoi fan, che si sono mossi in massa, preparando una marea umana gialla. Tutti vogliono avere la possibilità di salutare il campione. Biglietti ormai esauriti e alberghi pieni. Misano sarà una bolgia e ci si attende una coreografia fantastica, da ricordare.

Addio Valentino Rossi

“Sarà un evento di portata mondiale. Qualcosa di indimenticabile per chi sarà fisicamente in circuito ma, al tempo stesso, anche per chi lo vedrà in TV. Valentino Rossi è un pezzo di storia del motociclismo, non soltanto nazionale ma mondiale”. Queste le parole di Andrea Albani, direttore del Misano World Circuit. Ci si attende una bolgia composta da tifosi di Valentino Rossi. Saranno ovunque, circondando l’intero circuito, mentre in cielo si muoveranno le Frecce tricolori.

La pandemia consegna a Misano un secondo GP quest’anno. Gli organizzatori si sono subito dati da fare per organizzare qualcosa di grandioso. Ci sarà da far festa a due passi da casa del Dottore, Tavullia. Il governo ha fatto la propria parte. È stata infatti aumentata la capienza negli impianti sportivi. Nel corso del primo GP di Misano di quest’anno, il 19 settembre, era possibile entrare in 25mila. Domenica 24, invece, spazio a ben 35mila spettatori.

Rossi Day

La gara in sé si terrà a Misano domenica 24 ottobre 2021 ma l’avvicinamento a quel giorno avrà inizio giovedì 21 ottobre. Questa sarà una giornata davvero speciale. Un Rossi Day senza dubbio. Ecco le parole di Valentino: “La gara precedente a Misano è stata già un momento davvero emozionante per me e, naturalmente, questa sarà una gara speciale in casa. Spero davvero che i tifosi italiani possano godersela. È stato buono avere queste due settimane senza gare, perché avevamo trascorso delle giornate molto impegnative, considerando anche il viaggio negli Stati Uniti, che è stata una gara davvero dura. In questo periodo mi sono allenato molto a casa per assicurarmi di poter affrontare le ultime tre gare di questa stagione nelle migliori condizioni fisiche. Questa seconda gara a Misano sarà più dura della prima, perché è probabile che il clima sia più fresco rispetto a un mese fa. Dobbiamo lavorare sodo per dare il massimo, cercare di essere un po’ più veloci rispetto alle ultime gare e mettere a punto le impostazioni per essere più competitivi”.

Valentino Rossi
Valentino Rossi – Fonte: https://twitter.com/ValeYellow46

Valentino a Misano

Quella tra Rossi e Misano è una storia che affonda le radici in un passato ormai lontano. Valentino vi è legato dal 2007. Fu allora che il GP vi tornò dopo 14 anni d’attesa. La prima volta drammatica ma poi primo posto per due anni di fila. È qui che il giallo è diventato il colore dominante, portato poi in giro da tutti i suoi ammiratori. È qui che la leggenda è nata.

Un colore che si porterà dietro, scelto ovviamente dal designer Aldo Drudi (che ha disegnato tanti caschi di Vale) per il manifesto del Gran Premio di Misano: “I caratteri sono quelli delle locandine dei film del passato, evocano una storia cominciata tanti anni fa. E la scritta ‘Che storia…’ con i puntini di sospensione guarda al futuro”.

Fonte fotografia in evidenza: Valentino Rossi – instagram.com/valeyellow46

L’ultima gara in Italia di Valentino Rossi ultima modifica: 2021-10-20T16:22:33+02:00 da Luca Incoronato

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x