notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Ci ha lasciato Milva, la Pantera di Goro. La grande artista si è spenta nella sua casa di Milano dove viveva con la figlia Martina Corgnati, critica d’arte, che la cantante aveva avuto dal produttore discografico Maurizio Corgnati. E’ stata proprio la figlia Martina a confermare all’Ansa la notizia della morte spiegando che la madre era malata da tempo. Ilva Maria Biolcati, in arte Milva, aveva 81 anni. Era nata a Goro, in provincia di Ferrara, il 17 luglio del 1939. Dotata di una voce straordinaria era diventata popolarissima, sia in Italia che all’estero. In particolare in Germania dove è stata a lungo protagonista indiscussa di tanti spettacoli televisivi ed eventi non solo musicali.

Dalla musica al teatro, una grande interprete dal talento unico

Una carriera lunga oltre cinquant’anni, dagli esordi nelle piccole balere dell’Emilia alla canzone popolare, al teatro che l’ha vista protagonista a fianco di Giorgio Strelher, indimenticabile interprete di Bertold Brecht. Alle canzoni di Brecht Milva aveva dedicato quattro progetti discografici e moltissimi recital teatrali. Ma anche tanta musica di Franco Battiato, Ennio Morricone e Astor Piazzolla. E di grandi compositori greci, francesi e tedeschi. Generi musicali diversi tra loro che Milva aveva saputo interpretare con un talento unico. Artista a tutto a tondo, con un profilo internazionale che pochi italiani hanno potuto vantare.

cantante Milva

La sua statura artistica è stata riconosciuta ufficialmente nel mondo con riconoscimenti di grande prestigio. Nel 1995 è Ufficiale dell’Ordre des arts et des lettres a Parigi. Nel 2006, a Berlino, riceve l’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Federale di Germania. Diventa nel 2007 Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. E nel 2009 ancora Parigi, dove le viene assegnato il riconoscimento di Cavaliere della Legion d’onore della Repubblica Francese.

“Una grande italiana che ha calcato i palcoscenici internazionali portando alto il nome del suo Paese”, così il ministro Franceschini

In Italia Milva è stata la cantante con un record di presenze al Festival di Sanremo, ben 15. Ottanta milioni i dischi venduti in tutto il mondo. Oltre settanta gli album realizzati. “Milva è stata una delle interpreti più intense della canzone italiana”. Così il ministro della Cultura Dario Franceschini alla notizia della scomparsa della grande artista. “La sua voce ha suscitato profonde emozioni in intere generazioni. Una grande italiana, un’artista che, partita dalla sua amata terra, ha calcato i palcoscenici internazionali, rendendo globale il suo successo e portando alto il nome del suo Paese. Addio alla pantera di Goro”. Cordoglio è stato espresso anche dal presidente della repubblica Sergio Mattarella.

Pantera di Goro

Milva, “La Rossa” come veniva anche chiamata per il colore fulvo dei suoi capelli (Enzo Jannacci le scrisse anche una canzone con questo titolo), aveva annunciato il suo addio alle scene nel 2010 dopo aver pubblicato il terzo album “Non conosco nessun Patrizio” scritto e prodotto per lei da Franco Battiato. Album che in breve tempo era balzato nella Top ten dei dischi più venduti in Italia. Lo scorso marzo Milva era stata vaccinata contro il Covid e aveva voluto farlo sapere pubblicamente con un post su Facebook. “Io mi vaccino perché tengo alla mia vita a e alla vita altrui. Fatelo anche voi. Abbiamo bisogno di tornare alla vita di prima, e di abbracciare i nostri cari. Tutti quanti insieme possiamo farcela a sconfiggere questo virus”. Addio a questa grande, e raffinata, artista italiana.

(Ph credit: pagina Fb Fan Club Milva)

Addio a Milva, grande e raffinata artista italiana ultima modifica: 2021-04-24T14:12:30+02:00 da Cristina Campolonghi

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x