notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa
L'Italia da promuovere

Via San Jacopo in Acqua Viva, n. 120 – 57127 Livorno
Tel: +39 0586 210371
Email: [email protected]
Sito: facebook.com/livornopinseria/

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (8 voti, media: 4,63 di 5)
Loading...

Da una ricetta dei tempi dell’Antica Roma, dalla selezione di materie prime di qualità, dall'impegno e dalla passione di persone di oggi, nasce questo prodotto e questa azienda che siamo felici di poter promuovere nel network di italiani.it
Selezionato da: itToscana

Pinsalab pinseria: Il gusto dell’eccellenza

Il tempo, la materia, le persone
Prima di tutto il tempo che passa: la lievitazione naturale di oltre 72 ore; poi la materia: le farine utilizzate, selezionate con attenzione, scegliendo solo quelle di alta qualità; infine le persone: che con il loro impegno quotidiano, con la loro passione, danno il loro contributo per ottenere un prodotto di eccellenza: la pinsa.

L’azienda Pinsalab pinseria di Macrì Raffaele nasce dalla tradizione artigiana della famiglia Macrì, che dal 1998 opera nel settore della ristorazione con creatività nel rispetto della tradizione, ma con una particolare attenzione all’innovazione, come dimostra il prodotto su cui si fonda il core business: la pinsa.

Il laboratorio artigianale dell’azienda, sito a Polistena (RC), realizza un prodotto di eccellenza: basi precotte fresche per PINSA. Prodotto fresco, conservato in atmosfera protetta con durata fino a 20 giorni. L’azienda propone la degustazione delle proprie pinse farcite in due suoi locali a Livorno in modo da confrontarsi direttamente con il cliente finale.

Ma cos’è la pinsa? La prima cosa da dire sulla pinsa è che non è una pizza; si tratta, infatti, di un impasto preparato con tre farine e lievito madre, tutti ingredienti ad alta digeribilità.
Il suo nome deriva dal latino pinsere (schiacciare, allungare) e nasce come rivisitazione moderna di una ricetta che risale addirittura ai tempi dell’Antica Roma quando i contadini grazie alla macinazione dei cereali e all’aggiunta di sale ed erbe aromatiche preparavano queste focaccine.
La pinsa, di solito, vista la sua forma caratteristica ovale, viene servita non nel piatto ma su un tagliere di legno rettangolare.

Essendo fatta con farine di riso, frumento e soia e lievito madre, la pinsa è altamente digeribile. La sua leggerezza è in effetti la sua caratteristica principale, cosa che la rende adatta a vari tipi di condimenti. Questa caratteristica deriva dal fatto che viene fatta lievitare almeno fino a 72 ore, quindi “non gonfia in pancia” oltre a non dare quella sensazione di “secchezza e di sete” continua, entrambi effetti collaterali tipici della pizza. La soia che dona fragranza e il riso, vera rivoluzione grazie alla sua qualità di assorbimento dell’acqua e all’alta digeribilità, consentono di ottenere un prodotto praticamente perfetto.

In definitiva, la pinsa è:
– Leggera, con bordo e base croccante e interno morbido e fragrante;
– Ipocalorica, ipoglicemica e a basso contenuto di grassi;
– Molto digeribile;
– No OGM, senza conservanti o additivi;
– A basso contenuto di sale;
– E, soprattutto, gustosa al palato!!

Abbiamo iniziato anche la vendita online, quindi anche le singole famiglie iniziano a consumare in casa un prodotto che inizialmente era destinato solo ad un utilizzo professionale.
Oggi la pinsa di Pinsalab viene consumata con regolarità in Olanda, in Corsica e in diverse regioni italiane.

Pinsalab pinseria ultima modifica: 2020-04-26T12:34:30+02:00 da Gerardo Ferlaino