notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Gallipoli è una delle città più amate del Salento. È considerata da anni la protagonista indiscussa dell’estate pugliese. Il suo nome deriva da greco “Kale polis”. Sta a significare “città bella”. Infatti essa mi mostra in tutto il suo splendore ai numerosi turisti che ogni anno prendono d’assalto le sue spiagge da cartolina.

Nel corso dei secoli la città ha conosciuto diverse dominazioni. Noto è il periodo spagnolo che ha contribuito ad incrementare le sue attività artigiane e i traffici mercantili. Grazie a questa dominazione successivamente la città divenne sempre più ricca e importante. Durante periodo Borbonico, divenne capoluogo di distretto. Invece oggi è una città turistica. Ogni anno riceve riconoscimenti importanti.

Un dedalo di stradine e chiese in stile barocco

Il centro storico di Gallipoli è caratterizzato da un dedalo di stradine. Da questa caratteristica è facile risalire alle sue origini greche. Inoltre ai lati delle viuzze sono situati palazzi antichi e chiese in stile barocco. In tutto se ne contano venti. Inoltre a quest’ultime si aggiungono otto sconsacrate. Tra le chiese che meritano di essere visitate spicca la Cattedrale di Sant’Agata. È considerata un vero e proprio capolavoro architettonico di impianto barocco. Inoltre, un’altra chiesa caratteristica è quella dedicata a San Francesco d’Assisi. Nota perché all’interno è custodita una statua di legno raffigurante uno dei ladroni crocifissi accanto al Salvatore. Stiamo parlando della Statua del Malladrone.

la chiesa di il castello di Gallipoli
Gallipoli centro

Simbolo indiscusso della bellezza di questa cittadina salentina è l’imponente Castello Angioino-Aragonese. Lo si può visitare solo esternamente. Difatti I turisti possono accedere solo alla zona più alta chiamata Rivellino. Questa zona nel periodo estivo si trasforma in un cinema all’aperto dove si organizzano interessanti ed imperdibili rassegne di cinema d’autore.

il Castello Angioino-Aragonese di Gallipoli
Castello Angioino Aragonese

Nel centro di Gallipoli precisamente nelle vicinanze del ponte che collega la parte antica con il borgo nuovo, vi una bellissima fontana greca realizzata alla fine del XVI secolo da uno scultore locale. È considerata un’opera di vivido realismo. E’ una raffigurazione mitologica. Infatti sono scolpite su di essa scene che rappresentano le tre metamorfosi delle dee Dirce, Salmace e Biblide.

Le spiagge più belle del Mar Ionio

Gallipoli fa parte del litorale Ionio. Pertanto le sue spiagge sono caratterizzate da bianche dune. Quest’ultime sono intervallate da scogliere che si aprono ad arenili e creano veri e propri angoli nascosti. Ogni anno questa zona la troviamo ai primi posti delle classifiche di Legambiente.  Tra le spiagge più affollate dai turisti segnaliamo La Purita, Baia Verde, Punta della Suina.

spiaggia e scogli di Gallipoli
La spiaggia incontaminata di Gallipoli

Sono tanto amate perché si presentano come delle baie sabbiose circondate da una suggestiva macchia mediterranea. Pertanto assomigliano alle spiagge dei Tropici ammirate nelle cartoline. Gallipoli offre anche la possibilità di godersi spiagge selvagge come il Lido di San Giovanni, Punta Pizzo, il Lido delle Conchiglie o Rivabella. Infatti sono ideali per chi ama la tranquillità e il contatto con la natura immacolata. È questa la zona per godersi intense ore di relax e tranquillità.

Gallipoli, protagonista dell’estate nel Salento ultima modifica: 2020-06-20T14:40:00+02:00 da Mariangela Cutrone

Commenti